Rai, tutto fatto per la Champions: dal 2018 il mercoledì la gara di un’italiana in chiaro

Sky tornerà a mettere le mani su tutte le partite della maggiore competizione europea, accordandosi con la Rai per il match serale del mercoledì

di Redazione, @forzaroma

Buone notizie per i tifosi di tutta Italia: dal 2018 al 2021 la Rai trasmetterà in chiaro e in diretta una partita di Champions League a settimana, quella del mercoledì. Fra due stagioni cambia tutto: quattro italiane ammesse di diritto ai gironi di Champions che giocherannno il martedì e il mercoledì, in due nuove fasce orarie, alle 19 e alle 21. Mediaset, che ora detiene i diritti della Champions, non farà nemmeno un’offerta, o se la farà sarà al ribasso. Sky tornerà a prendersi la Coppa che le era sfuggita nel 2015 e trasmetterà tutte le gare in pay: la Rai si accorderà con Sky per avere un incontro del mercoledì, una grande prima serata con sfide di sicuro di altissimo livello. Almeno sino a dicembre, poi si spera che le nostre, essendo quattro, possano superare i gironi. Il totale che pagherà Sky è intorno ai 200 milioni a stagione, meno di quello che paga adesso Mediaset: ma 40 milioni saranno “girati” dalla Rai a Sky. Insomma, un affare per tutti, scrive Fulvio Bianchi su repubblica.it.

La Rai si garantirà 15 grandi serate il mercoledì in Champions, più la Supercoppa europea. C’è un problema tecnico, a viale Mazzini, ma non impedirà di portare a casa questo ghiotto prodotto: il dg, Campo Dall’Orto, come noto si è dimesso. Sarà un altro consigliere a mettere la firma poi la Rai potrà comunicare, più avanti, il suo accordo con Sky. L’Uefa per il triennio 2012-15 aveva incassato dall’Italia 450 milioni (Mediaset e Sky), poi la follia di Mediaset, 690 milioni per il triennio 2015-18. Per il prossimo, 18-21, dovrà accontentarsi, come detto, di circa 600 milioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy