Presidenti di A in rivolta: “Con questo protocollo non si può giocare”

Oggi intanto andrà in scena un nuovo incontro in Lega proprio per discutere del nuovo protocollo adottato anche dalla Figc per la ripresa degli allenamenti di gruppo

di Redazione, @forzaroma

Nuovo incontro oggi in Lega e la Serie A parlerà del protocollo per la ripresa degli allenamenti di gruppo dal 18 maggio. Come riporta repubblica.it,  i rischi che tutto si possa fermare di nuovo il campionato con la sua applicazione sarebbero altissimi. “Se non cambia il protocollo, e si riduce la quarantena ad una settimana, sarà impossibile giocare” spiegano molti presidenti. “Anche perché – continuano alcuni numeri uno della A – con 124 partite, spostamenti continui, in 40 giorni è quasi impossibile che non salti fuori un positivo. E in quel caso, addio campionato. La quarantena da giugno va ridotta ad una settimana”. Qualcuno si è convinto che queste norme così severe siano solo un escamotage per costringerli a chiudere tutto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy