Premier League, recupero 27/a giornata: inarrestabile Kane. Il Tottenham sogna la Champions

Mentre il resto della Premier League riposa, il Tottenham ha recuperato la partita con il QPR. Gli Spurs hanno vinto 2-1 grazie al bomber Kane.

di G. Giammusso

Nel week end dedicato ai quarti di finale di FA Cup, la Premier League ha approfittato del buco nel calendario per recuperare la partita tra QPR e Tottenham, rinviata la scorsa settimana per permettere agli Spurs di giocare la finale di Coppa di Lega contro il Chelsea. La squadra di Pochettino ha centrato un bel successo esterno e si è portata a casa tre punti estremamente importanti per la sua classifica al termine di una partita molto intensa e spettacolare.

 

Gli ospiti si sono portati in vantaggio al 34’ del primo tempo grazie al solito Harry Kane, che si è ripetuto nella ripresa, finalizzando un contropiede in campo aperto al 68’, con l’ormai consueta freddezza. Raggiunto il doppio vantaggio, gli Spurs si sono sentiti la partita in tasca ed hanno concesso campo agli avversari, che sono riusciti ad accorciare le distanze al 75’ con Sandro: il brasiliano si è tolto la soddisfazione di timbrare il cartellino contro la sua ex squadra, infilando Lloris sul suo palo, con un preciso piattone rasoterra. La rete dei padroni di casa ha acceso i minuti finali del match, che sono stati densi di emozioni, sebbene il risultato sia rimasto fermo sul 2-1 fino al triplice fischio. Ancora una volta la vittoria degli uomini di Pochettino porta la firma di Harry Kane, attaccante esploso in questa stagione, che sta totalizzando numeri impressionanti: con la doppietta odierna, il centravanti, ha portato a 26 le reti segnate in questa stagione, 16 delle quali in Premier League, dove tallona Aguero e Diego Costa nella corsa per aggiudicarsi il titolo di capocannoniere.

 

Con questi tre punti il Tottenham aggancia il sesto posto e può continuare a lottare per un piazzamento che gli consenta di staccare un biglietto per la prossima Champions League. La quarta piazza, ora occupata dal Manchester United, dista solo tre lunghezze; la terza, dove al momento c’è l’Arsenal, appena quattro; gli Spurs potranno quindi giocarsi le proprie carte in una battaglia che si annuncia quantomai intrigante e che vedrà coinvolti anche il Liverpool ed il Southampton.

 

Classifica Premier League

 

Chelsea* 63; Manchester City 58; Arsenal 54; Manchester United 53; Liverpool 51; Tottenham 50; Southampton 49; Stoke 42; Swansea 40; West Ham 39; Newcastle 35; Crystal Palace, West Brom 30; Everton 28; Hull 27; Sunderland 26; Aston Villa 25; QPR e Burnley 22; Leicester* 18.

 

Marcatori Premier League

 

Aguero (Manchester City), Costa (Chelsea) 17; Kane (Tottenham) 16; Austin (QPR) 15; Sanchez (Arsenal) 13; Berahino (West Brom) 12; Cisse (Newcastle) 11.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy