Premier League 6/a giornata: Chelsea in testa, il City vince e aspetta la Roma. Eurogoal di Pelle’

Pari il derby di Liverpool, la sorpresa Southampton in seconda posizione, l’Inghilterra è ai piedi di Graziano Pelle’. Pari anche tra Arsenal e Tottenham, di nuovo vittorioso lo United.

di G. Giammusso

La partita di apertura è un derby, quindi le emozioni sono assicurate: un Liverpool dall’avvio non esaltante ed un Everton che finora non è riuscito a svolgere il ruolo di outsider che sperava, si scontrano ad Anfield. Alla fine finisce 1-1, le reti tutte nel secondo tempo, con Capitan Gerrard ad aprire le danze e Jagielka a chiudere a tempo scaduto, nel più classico degli scenari da stracittadina; i Reds ancora in attesa del migliore Balotelli, dovranno dimostrare di avere la voglia di riprendere un campionato finora deludente.

Il Chelsea capolista liquida anche la pratica Aston Villa con un netto 3-0 casalingo, consolidando il meritatissimo primo posto nel massimo campionato inglese: a segno Oscar, Diego Costa (sempre più capocannoniere a 8 reti) e Willian.

A soli 3 punti di distanza si svolge la favola Southampton, alla quarta vittoria consecutiva contro un QPR che concede poco, ma che deve piegarsi prima alla rete di Bertrand, pareggiata da Austin, ed infine al goal capolavoro di Graziano Pelle’ in rovesciata, che vola a quota 4 reti in questo campionato: è 2-1.

Il Manchester City va in casa dell’Hull City e vince a suon di goal: finisce 2-4 in una partita emozionante, dove a spiccare sono gli individualismi di Dzeko (autore di una doppietta), il solito Aguero che realizza la rete di apertura, l’ex Chelsea Lampard che chiude le marcature ed un prezioso David Silva ad ispirare le trame della manovra offensiva. Alla Roma servirà davvero una grande prestazione martedì per tornare dall’Etihad con un risultato positivo.

Anche l’altro derby di giornata, quello londinese tra i Gunners e gli Spurs, termina con un onesto ed emozionante 1-1. Le reti, ambedue nel secondo tempo, portano le firme di Chadli per il Tottenham e di Oxlade-Chamberlain per l’Arsenal; anche in questa partita a riposo Alexis Sanchez che entra solamente nel secondo tempo, probabilmente giocherà titolare in Champions.

Torna finalmente a vincere il Manchester United, pur concedendo ancora troppo in fase difensiva, che batte di misura 2-1 un West Ham arcigno che pur ha provato a pareggiare in ogni modo una partita che vede tutte le marcature nel primo tempo: Rooney e Van Persie mandano avanti i Red Devils, Sakho illude gli Hammers. A macchiare la buona prestazione di Rooney è uno sconclusionato fallaccio da dietro che gli vale l’espulsione.

Chiudono il quadro della 6/a giornata il pari a reti inviolate tra Sunderland e Swansea; la vittoria del Crystal Palace per 2-0 in casa contro il Leicester; goleada del West Brom per 4-0 contro un modesto Burnley. Nel monday night lo Stoke batte di misura il Newcastle sempre più fanalino di coda per 1-0.

Di seguito il tabellino della sesta giornata di Premier League:

Liverpool – Everton 1-1
Sunderland – Swansea 0-0
Southampton – QPR 2-1
Manchester United – West Ham 2-1
Hull City – Manchester City 2-4
Crystal Palace – Leicester 2-0
Chelsea – Aston Villa 3-0
Arsenal – Tottenham 1-1
West Brom – Burnley 4-0
Stoke – Newcastle 1-0

Classifica Premier League:

Chelsea 16; Southampton 13; Manchester City 11; Arsenal, Swansea, Aston Villa 10; Manchester United, Tottenham, Crystal Palace, West Brom, Stoke, Leicester 8; West Ham, Liverpool 7; Everton, Hull 6; Sunderland 5; QPR 4; Newcastle, Burnley 3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy