Premier League 4/a giornata: M. City in solitaria, a sorpresa Palace, Leicester e Swansea ad inseguire

Mentre i Citizens vincono, convincono e si rinforzano con l’innesto multimilionario di De Bruyne, cadono Liverpool e United, in crescendo l’Arsenal, ancora sconfitto il Chelsea, il Tottenham non va oltre il pari

di G. Giammusso

Quattro vittorie su quattro incontri giocati, dieci reti segnate e nessuna subita. Questo il biglietto da visita di un Manchester City in grande spolvero, partito lanciatissimo e apparentemente imbattibile, prima rete con la maglia dei Citizens per Sterling, il raddoppio è di Fernandinho per il 2-0 con il quale viene liquidato il Watford di Pozzo. A ciliegina sulla torta di un avvio di stagione strepitoso, è degli ultimi minuti la bomba di mercato, per la verità già nell’aria da parecchio: la squadra di Manchester ha strappato al Wolfsburg per la cifra record di 55 milioni di sterline (circa 76 milioni di euro) il trequartista belga Kevin De Bruyne: è il colpo di mercato più ricco dell’estate 2015, oltre ad essere il secondo trasferimento più oneroso nella storia della Premier League, i tifosi possono sorridere.

A sorpresa ma non troppo, in cima subito dietro troviamo il Crystal Palace, squadra che si è saputa muovere bene nel corso di questa sessione di mercato, portando talenti indiscutibili come Cabaye: risponde il campo, infatti crolla in casa per 1-2 il grande Chelsea, sotto i colpi di Sako prima e Ward poi; inutile il pari momentaneo di Falcao, unica nota positiva la prima rete con la maglia dei Blues per il colombiano. I campioni in carica hanno bisogno di un bagno di umiltà totale, la squadra non gira ed invia segnali preoccupanti, solo 4 punti in altrettanti confronti sono davvero pochi.

Colpo gobbo dello Swansea contro il Manchester United, l’oramai rodatissima coppia Ayew / Gomis va ancora in rete, ribaltata la situazione dopo il vantaggio momentaneo di Mata, non esce ridimensionata nel gioco e nelle aspettative la squadra di Manchester, tuttavia è da encomiare il clamoroso avvio di campionato dei cigni gallesi che confermano e addirittura migliorano quanto di buono fatto nel corso dello scorso anno: con questo 2-1 adesso è terza a 8 punti. Pari e imbattibilità mantenuta anche per un’altra sorpresa dell’avvio di campionato, il Leicester di Ranieri pareggia con la matricola Bournemouth, acciuffato nel finale il pari con Vardy che pareggia per il definitivo 1-1 la rete in apertura di Wilson, divenuto con quattro segnature capocannoniere del torneo assieme a Gomis e Mahrez.

Dopo la sconfitta alla prima di campionato, prosegue il buon cammino l’Arsenal di Wenger, che in una partita strameritata stende solo per 0-1 il Newcastle, decide al 52’ un autogoal dell’argentino Coloccini; cade invece il Liverpool, alla prima sconfitta stagionale contro un West Ham altalenante, finora vincente solo fuori dalle mura amiche: un sonoro 0-3 che porta le firme di Lanzini, Noble e Sakho.

Finisce a reti inviolate il match che vede contrapposti i bomber Lukaku e Kane, terzo pari consecutivo per gli Spurs, quinto punto in classifica per la i Blues di Liverpool; prima vittoria stagionale per il Southampton di Koeman, finalmente convincente: in casa contro il Norwich finisce 3-0, in rete l’italiano Pellè e la doppietta di Tadic, la squadra potrebbe aver finalmente ingranato la marcia giusta, avendo ritrovato i principali interpreti della scorsa stagione.

Negli altri confronti di giornata, bel 2-2 tra Aston Villa e Sunderland, 3 punti pesanti del West Brom che in casa dello Stoke fa 0-1 con la realizzazione di Rondon, blackout dei Potters che rimediano 2 espulsioni nel corso del primo tempo.

 

Premier League 4/a giornata:
Newcastle – Arsenal 0-1
Aston Villa – Sunderland 2-2
Bournemouth – Leicester 1-1
Chelsea – Crystal Palace 1-2
Liverpool – West Ham 0-3
Manchester City – Watford 2-0
Stoke – West Brom 0-1
Tottenham – Everton 0-0
Southampton – Norwich 3-0
Swansea – Manchester United 2-1

 

Classifica:
Manchester City 12; Crystal Palace 9; Leicester, Swansea 8; Manchester United, Arsenal, Liverpool 7; West Ham 6; Everton, Southampton 5; Bournemouth, Aston Villa, Chelsea, Norwich, West Brom 4; Tottenham, Watford 3; Stoke, Newcastle, Sunderland 2

 

Marcatori:
Gomis (Swansea), Mahrez (Leicester), Wilson (Bournemouth) 4; Ayew (Swansea) 3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy