Premier League 28/a giornata: vincono tutte le grandi, distanze al vertice immutate

Doppio derby londinese: al Chelsea quello con il West Ham, all’Arsenal quello con il QPR; il City batte il Leicester fanalino di coda. In coda vittoria dell’Aston Villa

di G. Giammusso

Turno di massimo campionato inglese infrasettimanale privo di sorprese eclatanti, se si esclude la lotta per non retrocedere, dove l’Aston Villa in chiara emergenza di punti riesce a strappare meritatamente, con una partita di grande cuore e sacrificio, la vittoria contro un West Brom tutto fuorché arrendevole; apre Agbonlahor per i padroni di casa, pareggia Berahino nella ripresa, decide il 2-1 a tempo scaduto un rigore trasformato da Benteke. Alla luce della sconfitta delle dirette contendenti per la salvezza QPR, Burnley e Leicester, sono 3 punti che infondono speranza ed aspettative per le partite a venire.

In testa risolve un colpo…di testa del solito belga Hazard, che indovina la zuccata vincente sull’assist di Ramires, che consente di battere di misura il West Ham in trasferta per il definitivo 0-1; Valencia, Sakho e compagni provano in tutti i modi a scardinare la difesa dei Blues, ma senza successo: Chelsea a +5 dalla seconda con una partita da recuperare. Proprio il Manchester City fatica più del dovuto contro il Leicester ultimo in classifica della lega, ma alla fine passa con un 2-0 firmato SilvaMilner (subentrato a Bony).

Tiene il passo anche l’Arsenal, che nel secondo derby londinese di giornata batte per 1-2 il QPR fuori casa: Gunners cinici che realizzano due reti a metà secondo tempo con i top player Giroud e Sanchez, accorcia nel finale il solito Austin che è ora terzo nella classifica cannonieri della Premier dietro ai mostri sacri Diego Costa e Aguero. Anche il Manchester United riesce a lanciare il cuore oltre l’ostacolo, battendo di misura e allo scadere un Newcastle che aveva fin lì retto la partita: fatale un rilancio sbilenco del portiere Krul, che pressato serve involontariamente Young in area che non può sbagliare, depositando in rete la palla dello 0-1 finale.

Celebra la quarta vittoria consecutiva anche il Liverpool, che con una rete per tempo (Henderson ed un ritrovato Sturridge gli autori) sbaraglia il Burnley, sempre più invischiato nella lotta per non retrocedere, per 2-0. Fa notizia il ritorno alla vittoria che mancava oramai da un mese per il Southampton, che con una prova di carattere batte allo scadere un Crystal Palace dominato nella manovra di gioco: di Mane la segnatura allo scadere che sigla la vittoria per 1-0.

In attesa di recuperare il derby londinese con il QPR che si disputerà sabato, torna alla vittoria dopo le sfortunate ultime uscite (non ultima la sconfitta in Capital One Cup) un Tottenham spumeggiante che affronta una delle squadre rivelazioni del campionato, lo Swansea: Kane è in campo, ma non lo troveremo nel ricco tabellino dei marcatori, che vede invece le segnature di Chadli in apertura, Ki Sung-Yong per il pari momentaneo, Mason e Townsend a metà secondo tempo, Sigurdsson per il 3-2 definitivo di una partita bella da vedere e ricca di colpi di scena. Inanella la terza vittoria consecutiva uno Stoke cinico e concreto, che batte uno spento Everton con una rete per tempo per 2-0: Moses e Diouf chiudono anticipatamente la pratica salvezza, garantendo tranquillità alla squadra e posizionandola come prima tra coloro che non lottano per qualificazioni europee, a 42 punti.

Chiude la giornata l’unico pari, verificatosi per 1-1 tra Hull e Sunderland: in apertura rete di N’Doye per i Tigers, il pari firmato Rodwell per i Black Cats: queste due squadre restano ad oggi invischiate con Aston Villa, QPR, Burnley e Leicester per la lotta per non retrocedere.

Premier League 28/a giornata:

Aston Villa – West Brom 2-1
Hull – Sunderland 1-1
Southampton – Crystal Palace 1-0
Manchester City – Leicester 2-0
Newcastle – Manchester United 0-1
QPR – Arsenal 1-2
Stoke – Everton 2-0
Tottenham – Swansea 3-2
West Ham – Chelsea 0-1
Liverpool – Burnley 2-0

Classifica:

Chelsea* 63; Manchester City 58; Arsenal 54; Manchester United 53; Liverpool 51; Southampton 49; Tottenham* 47; Stoke 42; Swansea 40; West Ham 39; Newcastle 35; Crystal Palace, West Brom 30; Everton 28; Hull 27; Sunderland 26; Aston Villa 25; QPR*, Burnley 22; Leicester* 18

* 1 partita in meno

Marcatori:

Aguero (Manchester City), Costa (Chelsea) 17; Austin (QPR) 15; Kane (Tottenham) 14; Sanchez (Arsenal) 13; Berahino (West Brom) 12; Cisse (Newcastle) 11; Giroud (Arsenal), Hazard (Chelsea), Rooney (Manchester United), Silva (Manchester City), Van Persie (Manchester United) 10; Bony (Swansea), Eriksen (Tottenham), Ings (Burnley), Sakho (West Ham) 9

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy