Premier League, Chelsea-City 2-1: il Liverpool è campione d’Inghilterra

La squadra di Lampard consegna a Klopp il trofeo, vinto dopo trent’anni dall’ultima volta

di Redazione, @forzaroma

Partita importantissima quella tra Chelsea e Manchester City allo Stamford Bridge. Alla squadra di Pep Guardiola, in trasferta a Londra, serve una vittoria per evitare che il Liverpool vinca aritmeticamente la Premier League: ai blocchi di partenza i Citizens sono infatti a -23 dai Reds di Klopp, a 7 giornate dalla fine del campionato. Buon inizio quindi del Manchester City che parte bene con gli scambi De BruyneMahrez, i cross e gli scatti pericolosi di Mendy. Al 18′, su punizione di MahrezFernandinho si smarca da Pulisic e con un colpo di testa cerca di battere Kepa. Super riflesso del portiere del Chelsea che evita il vantaggio dei rivali. Dopo i primi 20 minuti di gara escono i Blues di Frank Lampard e al 36′ trovano il vantaggio con Pulisic: contropiede fulmineo e palla alle spalle di Ederson. Nella ripresa servono 10 minuti a De Bruyne per riportare il punteggio in parità: al 55′ una punizione perfetta del belga scavalca la barriera e si infila sotto al sette. Due minuti dopo Sterling sfiora addirittura il vantaggio per il City: il contropiede termina con un tiro preciso dell’inglese che però si stampa sul palo. Al 77′ rigore per il Chelsea e rosso a Fernandinho. Dal dischetto va Willian che realizza il gol del definitivo 2-1. Nel finale, al 90′ entra Pedro (neo acquisto della Roma) e sfiora il 3-1. La sconfitta del Manchester City segna la vittoria del Liverpool in Premier League, a trent’anni di distanza dall’ultima volta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy