Pasalic: “Abbiamo vinto perché non molliamo mai. Ora vogliamo aumentare il distacco”

Pasalic: “Abbiamo vinto perché non molliamo mai. Ora vogliamo aumentare il distacco”

Le parole del centrocampista, che ha anche trovato il gol nel secondo tempo

di Redazione, @forzaroma

Gli sono bastati diciannove secondi per trovare il gol. Mario Pasalic ha siglato la rete del definitivo 2-1 e ha aiutato la sua Atalanta a battere la Roma. Ecco le sue parole a fine partita.

PASALIC A DAZN 

Cosa è successo prima della sostituzione?
“Niente, abbiamo solo aspettato di più”.

Hai preso consapevolezza della bellezza e l’importanza di quel gol?
“Sapevamo che era una sfida importante per entrambe. Per fortuna abbiamo vinto, perché non molliamo mai e finalmente abbiamo vinto in casa. Ora siamo sei punti avanti e dobbiamo rimanere così guardando avanti. Vogliamo prendere ancora più punti”.

Avete studiato il Valencia?
“Ho guardato la partita di ieri contro l’Atletico, sono pericolosi nelle ripartenze ma abbiamo le nostre chance. Possiamo giocarcela. Orda godiamoci la vittoria”.

PASALIC A SKY

Come si fa a segnare con il piede freddissimo e metterla lì dopo pochi secondi dall’entrata?
E’ facile, no scherzo (ride, ndc). Sono contento per il gol, ma molto di più per questa vittoria che ci porta davanti. Adesso siamo a +6 sulla Roma però non molliamo. Ci sono ancora 14 partite e sarà difficile fino all’ultima giornata. Dobbiamo guardare alla prossima partita. Bel gol però sono contento che ha portato la vittoria. Se lo segni ma perdi non serve a nulla.

Come mai hai questo fiuto del gol?
E’ una sensazione che ho da sempre da quando ero bambino. Arrivavo da dietro con gli inserimenti è una mia forza di gioco e un mio stile. Fin quando porta risultati va bene.

Adesso spesso giochi vicino a De Roon sulla mediana.
Posso giocare sia trequartista che mediano. All’inizio facevo fatica ma adesso quando giochi di più e prendi fiducia è più facile andare a segno. Posso giocare in tutti e due i ruoli.

Pronti per la Champions?
Siamo pronti, godiamoci un po’ stasera il risultato e da domani pensiamo al Valencia che è una partita importantissima. C’è anche il ritorno ma l’importante è partire bene dall’andata. Vediamo mercoledì, non voglio parlare prima.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy