Nazionale, Prandelli: “Il codice etico infastidisce perchè funziona. Gioco violento? No giustificazioni”

di finconsadmin

Cesare Prandelli, ct azzurro, a margine della quinta edizione del Premio Sportivo Nicola Ceravolo si è espresso così: “In genere i dirigenti sono infastiditi dal codice etico e quindi questo significa che funziona. Ho deciso di restare Ct perche’ la federazione mentre pensavo di chiudere ha dato un messaggio straordinario rilanciandomi la fiducia prima del Brasile e adesso sono costretto a fare bene. Ai miei tempi se uno veniva espulso per un colpo a gioco fermo o per proteste ci davano le multe. Ora si cerca di giustificare questi gesti, ma non si possono giustificare. E il problema e’ farlo capire ai dirigenti. E’ disarmante che siano proprio loro a giustificare”.

 

Il ct azzurro ha commentato il successo di ieri dell’Atletico Madrid che ha proiettato la squadra madrilena in semifinale di Champions League: “Certo che dall’Atletico che ha battuto il Barcellona all’italiana vengono spunti e suggerimenti e un tecnico deve farne tesoro. Ma il mio orgoglio e’ poter dire che il mondo ha apprezzato spunti nuovi inseriti nella tradizione italiana”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy