Nardella: “La situazione stadi in Italia è uno scandalo, una vergogna internazionale”

Il sindaco di Firenze aggiunge: “Lo dico con cognizione di causa. Ho fatto il parlamentare. So tutto di queste cose. È un obbligo dello Stato, favorire la fruizione pubblica dei beni culturali vincolati”

di Redazione, @forzaroma

La Roma da tempo sta cercando di costruire il suo impianto di proprietà e nei prossimi giorni dovrebbe arrivare il giorno del voto in Consiglio Comunale. Intanto Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha parlato in un intervento a Palazzo Vecchio della situazione degli stadi in Italia. Queste le sue parole in conferenza stampa: “Non c’è un problema Firenze. È un problema Italia. È uno scandalo, una vergogna internazionale. Qui non si riesce a fare stadi nuovi, è incredibilmente complicato anche ripensare quelli vecchi. Quelli nuovi, che sono stati fatti in Italia, li hanno fatti sulle ceneri di altri impianti, la Juve, l’Atalanta, Udine. Non è un caso. Le poche volte che sono stati fatti stadi nuovi, sono stati fatti così. Io trovo che sia assurdo tutto ciò. Ci sono vincoli assurdi, una quantità enorme. Lo dico con cognizione di causa. Ho fatto il parlamentare. So tutto di queste cose. È un obbligo dello Stato, favorire la fruizione pubblica dei beni culturali vincolati. Una cosa è un acquedotto romano. Va tutelato, non deve essere utilizzato. Un’altra cosa è uno stadio. Che è stato progettato per farci delle cose dentro. Mi dispiace per chi si aspettava polemiche. Io continuerò sempre così”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy