Napoli, il San Paolo trasformato di notte in garçonnière

di Redazione, @forzaroma

(dagospia.com) Chi sa se Aurelione De Laurentiis ne farà uno sketch di un film: certo è che quello che è successo allo stadio San Paolo di Napoli ha dell’incredibile.

Lo rivela “Il Mattino” di oggi: il Comune ha provveduto nei giorni scorsi a spostare una cinquantina di dipendenti che si occupavano, a turno, della manutenzione e della sorveglianza dello stadio di Fuorigrotta. Motivo? “Abbiamo scoperto – spiega l’assessora allo Sport Pina Tommasielli – alcuni locali comunali dentro lo stadio trasformati in garçonnière. E di notte, dentro le mura dello stadio venivano ospitate automobili con coppiette”.

Non solo: a quanto pare il San Paolo veniva anche utilizzato per servizi fotografici matrimoniali, attraverso il pagamento di una “mancia” a personale disponibile che avrebbe consentito l’ingresso e gli “scatti” sul prato verde calpestato dal Cavani e Hamsik agli sposini supertifosi…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy