Moratti: «A Catania una situazione assurda»

di Redazione, @forzaroma

Massimo Moratti a tutto campo all’assemblea degli azionisti dell’Inter: «Sono molto soddisfatto del rendimento della squadra. Venivamo da un anno difficile e siamo partiti bene. Questo gruppo è uno dei migliori che abbiamo avuto e sta mostrando grande unità. Il merito è di tutti i giocatori, tra i quali i nostri senatori che stanno dando grande prova di notevole affidabilità, e dell’allenatore, una persona seria, di talento, un grande lavoratore. I risultati ci danno ragione però non dobbiamo pensare troppo in grande. Vediamo se ci capiterà di essere vicini a una grande soddisfazione alla fine dell’anno. Abbiamo chiuso il bilancio con un passivo di 77 milioni».

 

CATANIA-JUVE – Il presidente nerazzurro ha poi parlato di Catania-Juve: «Sinceramente la partita di ieri mi ha fatto impressione ma non vorrei acuire i rapporti non semplici tra le due tifoserie. È stata una situazione assurda. In prima battuta bisogna sempre pensare che sia un errore, anche se è stato un triplo errore. La terrificante esperienza per il calcio italiano vissuta prima del 2006 è una macchia spaventosa che nessuno vuole ritorni. La nuova società Juventus non si è organizzata in quel senso. Quello di Catania è stato uno sbaglio, ma non c’è stata una volontà negativa. Gli acquisti di gennaio? Mi sembra offensivo per i nostri ragazzi chiedere acquisti adesso. Do fiducia a chi c’è. Se succede qualcosa che ci mette in condizione di intervenire lo faremo, ma do fiducia a chi fa parte di questo progetto, anche perché ci sono giovani che non abbiamo ancora visto».

 

FONTE corrieredellosport.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy