Messi comunica al Barcellona l’intenzione di voler andare via: nodo clausola

L’argentino verso un addio clamoroso, ma i blaugrana non lo lasceranno partire a zero: si rischia di andare in tribunale

di Redazione, @forzaroma

L’annuncio che scuote il calcio arriva nel tardo pomeriggio del 25 agosto: Leo Messi ha comunicato al Barcellona di voler lasciare il club già in questa sessione di mercato. La notizia riportata dal sito argentino “TycSport” fa presto il giro del mondo: l’argentino è intenzionato a esercitare la clausola presente sul suo contratto, che gli permetterebbe di andar via a parametro zero. La decisione arriva dopo il colloquio con il nuovo allenatore Koeman, a cui lo stesso Messi aveva confessato di sentirsi fuori dal progetto Barça, in seguito ai problemi avuti di recente con il tecnico Setien e il ds Abidal, entrambi licenziati. Pesano anche i rapporti tutt’altro che idilliaci con il presidente Bartomeu che, incassato il colpo, ha convocato una riunione di emergenza con gli altri dirigenti, provando poi a convincere il giocatore a tornare sui propri passi. Niente da fare, almeno per il momento. Le due parti si sono scontrate pure sulla clausola: quest’anno Messi aveva la possibilità di liberarsi a costo zero, a patto che la richiesta fosse arrivata entro il 31 maggio. Per questo motivo il Barcellona ora chiede i 700 milioni della clausola rescissoria per lasciarlo partire, anche a costo di tenerlo per la prossima stagione e perderlo a zero nel 2021. Si rischia di andare in tribunale: Messi ha fatto sapere che diserterà i prossimi allenamenti; Bartomeu, dal canto suo, ha smentito la notizia delle sue dimissioni.

Intanto Carles Puyol e Luis Suarez si sono schierati a favore della “Pulce”. Lo storico capitano ha scritto su Twitter: “Rispetto e ammirazione, Leo. Hai tutto il mio appoggio, amico“. Messaggio “applaudito” – attraverso le emoticon – dall’attuale compagno di squadra di Messi, anch’egli in rotta con il club. Dove andrà l’argentino? E’ la domanda che si fanno tutti: il Manchester City di Guardiola sembra favorito, più indietro Inter e Paris Saint-Germain. Bartomeu permettendo, naturalmente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy