Lippi: “La Roma giocava il miglior calcio della Serie A. Non so che cosa le sia successo”

L’ex ct azzurro a lebuteur.com: “La Juve è la squadra più forte. Gli altri hanno meno volontà e desiderio di vincere dei bianconeri”

di Redazione, @forzaroma

Marcello Lippi, ct dell’Italia campione del mondo, è stato intervistato dai giornalisti di Lebuteur.com, portale di calcio algerino. L’ex tecnico del Guangzou Evergrande, attualmente senza panchina, ha espresso la sua anche sul nostro campionato, segnato a questo punto da una Juventus in fuga ed una Roma in affatto. Di seguito ecco il passaggio più significativo dell’intervista:

In campionato, la Juventus ha ampliato il divario sul secondo posto, possiamo dire che il titolo è assegnato?
Penso di sì, la Vecchia Signora è troppo forte in questa stagione, nonostante alcuni risultati negativi. Semplicemente è la miglior squadra del campionato. 

E’ la Juventus che è troppo forte o sono gli altri ad essere troppo deboli?
E’ la Juve che è troppo forte. Alle altre squadre manca qualcosa, soprattutto sul piano psicologico: hanno meno volontà e desiderio di vincere. 

Come si spiega la situazione della Roma?
La Roma, che ha realizzato una partenza eccezionale, giocava il miglior calcio della Serie A, senza voler fare torto ad alcuni piccoli club come il Sassuolo che hanno un bel gioco. Ma la Roma ha deluso, concatenando una serie di  passi falsi. Fino al mese di gennaio è rimasta incollata alla Juventus, ora si è allontanato.

Che cosa crede che manchi alla Roma per tornare forte in campionato?
Non lo so, francamente. Non voglio immischiarmi in questioni che non mi riguardano e dire che a questa o quella squadra, gli manca questo o quello. Questa è una prerogativa degli allenatori dei club interessati come Roma, Milan o Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy