Libertadores, Corinthians con un mano sulla Coppa. Castàn: “Ora facciamo festa a casa nostra”

di Redazione, @forzaroma

Ancora novanta minuti e si conoscerà chi tra Corinthians e Boca Juiniors solleverà al cielo la Copa Libertadores.

Ed i brasiliani possono anche diventare campioni rimanendo imbattuti nella competizione, cosa accaduta a pochi nella storia. Ieri sera, infatti, a Buenos Aires è andata in scena la gara di andata della finalissima. Sotto di un gol il Timao ha pareggiato le sorti dell’incontro a cinque minuti dalla fine, grazie a Romarinho, 21 anni, nuova stella del calcio brasiliano, da pochi giorni aggiunto alla prima squadra. Mercoledì prossimo il ritorno al Pacaembu di San Paolo.

Leandro Castàn, il neo acquisto della Roma (ancora non ufficializzato) ha le idee chiare “Conosciamo il nostro stadio in ogni angolo del campo. Credo che grazie a questo pareggio partiamo con un certo vantaggio. Andiamo a preparare la festa per poter vincere questo titolo. Il tifo avversario di oggi? Io mi esalto in questi ambienti, perchè poi in campo conta solo giocare“. Non esiste la regola del gol fuori casa, e quindi un altro pareggio porterebbe le due squadre ai supplementari e ai rigori.

FOTO Efe/Globoesporte.com.br

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy