Lazio, Tare: “Tagliavento non si è mai scusato per il rigore concesso alla Roma”

“Lui comunque mi ha detto di aver fischiato in buona fede, convinto di aver dato un rigore corretto” ha dichiarato il ds biancoceleste, che poi ha aggiunto: “Il derby è stato condizionato da episodi”

di Redazione, @forzaroma

Nella giornata di ieri si è parlato molto delle presunte scuse dell’arbitro Paolo Tagliavento ad Igli Tare, ds della Lazio, per il rigore concesso alla Roma in occasione del derby della Capitale.

Oggi il dirigente biancoceleste è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per fare chiarezza su quanto realmente accaduto: “Confermo quanto circolato negli ultimi giorni: ci siamo incontrati nel postgara ed io ho voluto solamente far notare all’arbitro che aveva preso una decisione sbagliata. Dopodiché gli ho chiesto di rivedere l’episodio in serata con tutta calma, lui comunque mi ha detto di aver fischiato in buona fede, convinto di aver dato un rigore corretto. Non si è mai scusato per questo fatto comunque”.

Dopo il caso Tagliavento, Tare si è soffermato in particolare sulla partita della sua squadra: “Il derby è stato condizionato dagli episodi. Il rigore dato dopo pochi minuti ha permesso ai giallorossi di impostare la gara come voleva: chiudersi e ripartire in contropiede. Ora dobbiamo ripartire: c’è ancora tempo per rimetterci in carreggiata e ripetere il campionato dello scorso anno. A patto che si ritrovi la voglia, la grinta e la cattiveria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy