Lazio, Petkovic: “E’ un momentaccio, subiamo troppa negatività”

di finconsadmin

 “Non posso rimproverare alla squadra impegno e modo di fare, c’ mancato l’ultimo tiro, l’ultimo azione. Siamo in un momentaccio, che si supera restando forti e lavorando soprattutto sulla testa”. Ai microfoni di Sky, il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic analizza cosi’ la sconfitta subita in casa del Torino, l’ennesimo scivolone di un campionato piu’ che anonimo dei biancocelesti. “Manca la convinzione, che arriva con i risultati – spiega il mister dei romani – Certe occasioni e tiri l’anno scorso si concretizzavano, oggi invece no. Non possiamo pero’ vedere tutto negativamente, non abbiamo tanti punti in classifica ma dobbiamo continuare a lavorare e a crederci, diventando piu’ propositivi“.

 

 

Attorno a Klose non c’e’ alcun giallo: “Se stava bene sarebbe stato convocato. Ha ancora dolori, non e’ libero nel movimento e non se l’e’ sentita di partecipare a questa trasferta”. La difesa, almeno nello specifico, non e’ sotto accusa: “Dietro non abbiamo sofferto, loro hanno sfruttato un mezzo tiro e poi hanno avuto due mezze occasioni a fine gara, quando dovevamo attaccare. Si puo’ migliorare in tutti i settori restando compatti, ma ultimamente abbiamo subito tanta negativita’”. Il suo futuro, sulla panchina della Lazio, resta incerto: “Io pero’ non ho mai avuto sensazioni in questo senso, nell’ultimo mese ci sono state troppe voci e speculazioni. La verita’? Non ho dato le dimissioni, non ho firmato per la Svizzera e non sono arrivati altri allenatori. Con Lotito abbiamo parlato, anche ieri sera, ed i nostri rapporti sono quelli di sempre”. Eppure Petkovic ‘traballa’ anche Lotito sta pensando seriamente al tecnico del Basilea Yakin, che pero’ dovrebbe arrivare a giugno. (ITALPRESS)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy