La Serie A contro la pirateria: via alla campagna #stopiracy

La Serie A contro la pirateria: via alla campagna #stopiracy

Tra gli obiettivi dell’iniziativa, quello di bloccare in tempi più rapidi le Iptv che trasmettono illegalmente le partite, l’introduzione di pene più severe per le violazioni e la sensibilizzazione di tifosi e spettatori

di Redazione, @forzaroma

La Lega Serie A si schiera contro la pirateria. Come scrive gazzetta.it, nelle prime due giornate del prossimo campionato di Serie A, in tutti gli stadi saranno esposti striscioni con l’hashtag #stopiracy. Anche la Roma ha appena pubblicato un tweet per promuovere la campagna: “La pirateria uccide il Calcio. #Stopiracy“. Secondo un comunicato della stessa Lega Serie A, il fenomeno della pirateria ha un’incidenza superiore al 60% in Italia tra la popolazione adulta. Tra gli obiettivi dell’iniziativa, quello di bloccare in tempi più rapidi le Iptv che trasmettono illegalmente le partite, l’introduzione di pene più severe per le violazioni e la sensibilizzazione di tifosi e spettatori.

Dobbiamo difendere il calcio da questo attacco criminale“, ha dichiarato il presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè. “Bisogna far capire a chi utilizza i decoder illegali che sta compiendo un reato vero e proprio. Stiamo rafforzando gli strumenti per individuare e contrastare in tempo reale gli atti di pirateria, ma è fondamentale fare sistema tutti insieme, con l’aiuto del Governo e delle Telco“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy