George Floyd, la Bundesliga investiga sulle esultanze. La Fifa: “Usate buon senso”

George Floyd, la Bundesliga investiga sulle esultanze. La Fifa: “Usate buon senso”

Nel weekend, i calciatori hanno manifestato per la lotta contro il razzismo, ma ora rischiano per aver mostrato “slogan politici, religiosi o personali”

di Redazione, @forzaroma

Il calcio è sceso in campo contro il razzismo. Nel weekend di Bundesliga i giocatori hanno manifestato la loro posizione al fianco di George Floyd, l’afroamericano ucciso il 25 maggio a Minneapolis. Thuram, McKennie, Sancho, Hakimi e Modeste hanno esultato mostrando una maglia dedicata: il comitato di controllo della Federcalcio tedesca sta investigando su questi gesti e verificare se sono state violate le regole che proibiscono ai calciatori di mostrare “slogan politici, religiosi o personali”. Come riporta il ‘Mundo Deportivo’, però, a proposito è arrivato l’intervento della Fifa: “Comprendiamo appieno la profondità del sentimento e le preoccupazioni espresse da molti calciatori alla luce delle tragiche circostanze del caso George Floyd – si legge in una nota diffusa dall’Associated Press – l’applicazione delle leggi del gioco è lasciata agli organizzatori delle competizioni, che dovrebbero usare il buon senso e tenere in considerazione il contesto che circonda gli eventi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy