Florenzi nel focolaio Valencia, venticinque contagi nel club. Gonalons: “In Spagna è terribile”

Dieci giocatori contagiati nella squadra dell’ex capitano della Roma, sette sono anonimi

di Redazione, @forzaroma

La sua avventura al Valencia, la prima lontana da Roma, Alessandro Florenzi se la immaginava diversa. Prima la varicella, poi l’emergenza coronavirus. La sua nuova squadra è tra le più colpite nel mondo. Secondo quanto riporta Marca il numero dei casi totali è salito a 25 in tutto il club. Dieci sono i giocatori in totale, sette rimasti nell’anonimato. I nomi noti sono Mangala, Gayà e Garay, mentre sugli altri si è mantenuta la privacy. Gli altri quindici casi di positività fanno parte dello staff tecnico.

Maxime Gonalons, in prestito al Granada dalla Roma, ha commentato la situazione a Le Progres: “È molto difficile a Madrid, gli ospedali sono sopraffatti. È terribile. E ci sono cose che non sappiamo. Anche fisicamente è difficile, ma non solo per atleti e calciatori. Dopo, sicuramente, per un professionista, sarà complicato. Ci vorranno almeno 5 o 6 settimane prima di riprendere i campionati. In Andalusia ci sono 40 gradi in estate. Come si fa a giocare ogni 3 giorni per finire questo campionato, poi iniziarne uno nuovo, l’Europeo e la Coppa America?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy