Figc, Tavecchio:”Bisogna ridurre le squadre professionistiche”

Il neo presidente della Ficg, Carlo Tavecchio, ha spiegato quali devono essere le principalie riforme da effetturare nel mondo del calcio

di finconsadmin

Appena terminato il consiglio federale, il presidente Carlo Tavecchio ha parlato ai microfoni presenti fuori la sede della Figc. “La riforma dei campionati e’ la madre di tutte le battaglie. E’ inutile che ci giriamo intorno da anni e non concretizziamo. La riduzione delle squadre professionistiche sta nei fatti. Cosi’ le risorse potrebbero essere meglio ridistribuite. Questo e’ un tema dominante: una A, una B, e una Lega Pro rivisitata”.

 

Oltre a Tavecchio ha rilasciato una dichiarazione anche il consigliere federale, Claudio Lotito. “Questa riforma consente l’autosussistenza economica del sistema. Abbiamo una serie di societa’ che saltano e vogliamo evitare campionati all’insegna della precarieta’. In Germania ci sono solo 54 club professionistici. Fermo restando gli accordi tra le componenti l’intenzione e’ di portare la Serie A a 18, a 18-20 la B e scendere il piu’ possibile in Lega Pro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy