De Laurentiis: “Champions? Si devono guadagnare 200 milioni”

di Redazione, @forzaroma

(Adnkronos) Il presidente del Napoli, Aurelio de Laurentiis, aspira ad una “rivoluzione” nel mondo del calcio e in un’intervista all’Equipe torna a proporre un suo vecchio progetto: la creazione di “un’unica Coppa d’Europa che coinvolge le prime cinque squadre dei cinque principali campionati europei.

 

Una competizione che potra’ generare 5 miliardi di euro, una rivoluzione”. Secondo il numero uno del Napoli si devono cambiare le regole sui diritti televisivi: “Dobbiamo cambiare le regole. Se l’Uefa non vuole cambiarle allora si dovra’ creare una Lega parallela. Tutti sembrano essere contenti di guadagnare 40 milioni di euro con la Champions. Io invece ne voglio guadagnare 150, 200.

 

Diritti tv? Platini deve sedersi a trattare con i club. Si vendono i diritti esclusivamente alle tv e non ad Internet”. De Laurentiis attacca anche la Fifa. “Blatter e la Fifa fanno i furbi sulle nostre spalle e sui nostri soldi. Bisogna anche cominciare a discutere un indennizzo per i giocatori prestati alle Nazionali. Se il Psg paga Cavani 64 milioni per il suo cartellino, non e’ che poi lui puo’ andare giocare gratis con l’Uruguay. Se la Nazionale lo vuole, deve pagare un milione di euro per ogni match con l’Uruguay”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy