Dazn, chiesta alla Lega la sospensione per il pagamento dei diritti tv

La piattaforma, dopo Sky e Img, invia la lettera ai vertici con sede in via Rosellini per cessare temporaneamente il versamento fissato al 2 maggio

di Redazione, @forzaroma
Anche DAZN, dopo Sky e Img, passa al braccio di ferro con la Lega Calcio, che, nell’ultima Assemblea, aveva deliberato la salvaguardia dei contratti stipulati con l’emittente satellitare nonostante lo stop del campionato causato dal virus Covid-19. Secondo quanto riportato da Adnkronos, la piattaforma avrebbe infatti inviato una lettera ai vertici con sede in via Rosellini, chiedendo la sospensione del termine dell’ultima rata di pagamento fissata al 2 maggio: “Sarebbe opportuno concordare immediatamente di sospendere temporaneamente il termine di pagamento del 2 maggio 2020 (e procedere alla formalizzazione di tale intesa) e rinviare al prosieguo, alla luce della concreta evoluzione dell’emergenza, la discussione sull’identificazione di ogni altro accorgimento necessario per gestire in maniera condivisa gli effetti che l’attuale situazione ha prodotto, e continua a produrre, sull’assetto del rapporto delineato nel Contratto di Licenza. Il meccanismo di pagamento sancito nel Contratto di Licenza, ove interpretato ed applicato senza tener conto della effettiva situazione attuale, produrrebbe effetti eccessivamente gravosi per Dazn, giacché verrebbe meno il collegamento che in concreto lega flussi in uscita e flussi in entrata con conseguente ulteriore oneroso sbilanciamento finanziario”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy