Coronavirus, possibile zona rossa in tutta la Lombardia. Borrelli: “Domani ne sapremo di più”

Coronavirus, possibile zona rossa in tutta la Lombardia. Borrelli: “Domani ne sapremo di più”

La Serie A è ancora a rischio: nel caso in cui tutta la regione venisse dichiarata ad alto rischio, le partite non si potrebbero disputare per Atalanta, Brescia, Inter e Milan, neanche a porte chiuse

di Redazione, @forzaroma

Angelo Borrelli, capo della Protezione civile, oggi ha parlato in conferenza stampa in merito all’idea di espandere la zona rossa a tutta la regione Lombardia. La Serie A è ancora a rischio: nel caso in cui tutta la regione venisse dichiarata ad alto rischio, le partite non si potrebbero disputare per Atalanta, Brescia, Inter e Milan, neanche a porte chiuse. Queste le sue parole:

Il comitato tecnico-scientifico sta analizzando le informazioni e i dati. Per domani sapremo quella che sarà la sorte delle zone rosse. I guariti sono l’11,28% del totale dei contagiati, i morti il 4,25%. C’è una situazione di forte impegno delle strutture, ma richieste di assistenza da fuori regione non sono arrivate al comitato operativo della Protezione civile. Tutto è rimasto gestito a livello delle singole regioni. La Consip ha fatto partire una richiesta di offerta, che scadrà domani sabato 7 marzo, per potenziare il sistema sanitario con 5 mila impianti di respirazione aggiuntivi per la terapia intensiva e subintensiva“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy