Coppa Italia, Milan-Udinese 1-2. Rossoneri eliminati tra i fischi

di finconsadmin

A San Siro il Milan affronta l’Udinese per i quarti di finale di Coppa Italia. Seconda panchina per Seedorf, che vuole andare avanti in Coppa Italia per avere una chance in più di staccare un biglietto per l’Europa il prossimo anno, visto che in campionato le zone europee della classifica sono al momento molto distanti.

 

Il tecnico olandese ripropone il 4-2-3-1 a trazione anteriore, ricorrendo ad un leggero turnover: Honda si accomoda in panchina lasciando spazio allo sloveno Birsa nei tre dietro Balotelli, Nocerino affianca De Jong davanti alla difesa, dove, al centro, il nuovo arrivato Ramì fa coppia con Zapata. Guidolin si affida al 3-5-1-1: in avanti, Muriel e Bruno Fernandes prendono il posto di Di Natale e Maicosuel, mentre, a centrocampo, Widmer agisce sulla corsia di destra. Al 6’ i rossoneri vanno in vantaggio: l’Udinese si fa trovare scoperta su una ripartenza, Birsa sfugge sulla destra e mette in mezzo, Robinho cicca, ma a rimorchio arriva Balotelli che, di piatto, insacca. Dopo il gol, gli uomini di Seedorf controllano senza affanni una partita dai ritmi lenti, mantenendo il possesso palla e limitando al minimo i rischi. Sul finale di tempo i friulani si fanno più minacciosi e al 40’ Emanuelson stende in area Widmer lanciato verso la porta: Guida assegna il calcio di rigore che Muriel trasforma, portando il risultato sull’1-1.

 

In avvio di ripresa la musica non cambia e i padroni di casa non accelerano; in questo modo mantengono il predominio territoriale, ma attaccano in maniera troppo prevedibile. I bianconeri rimangono guardinghi, ma, come nel primo tempo, sono pronti a sfruttare ogni errore avversario per girare a proprio favore la partita. Al 77’, dopo diverse buone occasioni, l’Udinese passa: Nico Lopez si lancia in percussione nell’ennesima prateria concessa dagli avversari e, giunto al limite dell’area, esplode un sinistro rasoterra che si insacca a fil di palo. Il gol sugella un pessimo secondo tempo del Milan, che si è sbilanciato senza ritmo né profondità e, lungo e sfilacciato, ha concesso spazi enormi al contropiede degli uomini di Guidolin. I rossoneri non trovano neanche la forza per una reazione allo svantaggio e per il forcing finale ed escono sconfitti meritatamente dal proprio campo tra i fischi dei tifosi.

 

L’Udinese si qualifica ed accede alle semifinali della competizione, dove affronterà la vincente della sfida tra Fiorentina e Siena, in programma domani sera.

 

TABELLINO

 

Milan-Udinese 1-2

 

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; De Sciglio, Zapata(35’Mexes), Rami, Emanuelson(86’Abate); De Jong, Nocerino(81’Honda); Birsa, Kakà, Robinho; Balotelli.
A disposizione: Coppola, Gabriel,Abate, Constant, Silvestre, Iotti, Pinato, Di Molfetta, Mastalli, Modic.
Allenatore: Clarence Seedorf.

 

UDINESE (3-5-1-1): Brkic, Heurtaux, Danilo, Domizzi; Widmer, Badu, Allan, Lazzari(92’Pinzi), Gabriel Silva; Bruno Fernandes(68’Pereyra); Muriel(74’Nico Lopez).
A disposizione: Kelava, Naldo, Bbunjic, Basta, Douglas, Jadson, Zielinski, Maicosuel, Di Natale.
Allenatore: Francesco Guidolin.

 

Arbitro: Guida

 

Reti: 6’ Balotelli, 41’Muriel (Rig.), 77’ Nico Lopez,
NOTE Ammoniti: Lazzari,Danilo,Birsa,Honda,Mexes,
Espulsi:-

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy