Comitato medico Uefa: “Con i giusti protocolli si può ripartire”

A parlare è il professor Tim Meyer: “Nel pieno rispetto della legislazione locale è possibile in definitiva programmare la ripresa delle competizioni sospese durante la stagione 2019/20”

di Redazione, @forzaroma

Continua il botta e risposta tra gli organi del mondo del calcio e i governi di gran parte dell’Europa. A parlare questa volta è il professor Tim Meyer, capo del comitato medico dell’UEFA che sta presiedendo anche la commissione che sta esaminando le misure di sicurezza per un ritorno al calcio giocato durante la pandemia. Di seguito le sue parole in un comunicato:

“Nel discutere la ripresa del calcio, la salute dei giocatori e di tutti coloro che sono coinvolti nelle partite e del pubblico in generale è di primaria importanza. Tutte le organizzazioni che stanno pianificando la ripartenza delle competizioni produrranno dei protocolli che detteranno condizioni sanitarie e operative che a loro volta garantiranno che la salute di coloro che sono coinvolti nelle partite sia protetta e l’integrità della politica pubblica sia preservata. A queste condizioni e nel pieno rispetto della legislazione locale, è possibile in definitiva programmare la ripresa delle competizioni sospese durante la stagione 2019/20”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy