Coefficiente Uefa: Italia insidiata dal Portogallo

di Redazione, @forzaroma

Si è chiusa la tre giorni europea che ha visto scendere in campo le squadre impegnate nell’andata dei quarti di finale delle due maggiori competizioni continentali.

 

Nonostante la sconfitta del Valencia, la Spagna ha fatto la voce grossa in questo turno, tanto che le 5 squadre iberiche hanno ottenuto 3 vittorie ed un pareggio. Sostanzialmente, però, tutte le rappresentanti spagnole hanno buone possibilità di giungere alle semifinali delle due competizioni. I successi di Chelsea e Bayern hanno rafforzato la posizione nel Ranking UEFA di Inghilterra e Germania, mentre il Portogallo è riuscito a ridurre leggermente il gap dall’Italia grazie al successo dello Sporting sul Metalist. Il pareggio del Milan ha, per adesso, limitato i danni per la graduatoria italiana. Curioso evidenziare come, per la prima volta in assoluto nella maggiore competizione continentale (ovvero dal 1955), nessuna squadra casalinga, in un turno di andata dei quarti di finale, non sia riuscita né a vincere, né a segnare alcun gol. Il consuntivo stagionale delle squadre italiane impegnate nelle competizioni continentali, su 51 gare complessivamente disputate, vede adesso un bilancio, abbastanza mediocre, di 19 vittorie, 17 pareggi e 15 sconfitte. Per quello che concerne l’andamento delle squadre italiane in Champions League, il bilancio stagionale in questa edizione è il seguente: su 27 gare disputate si contano 11 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte. Molto peggio l’andamento in Europa League dove, su 24 partite disputate, le nostre rappresentanti hanno conseguito, definitivamente, solo 8 vittorie, 10 pareggi e 6 sconfitte.

Nella classifica generale continentale le prime 3 nazioni in graduatoria hanno fatto tutte un buon passo avanti, in particolare la Spagna: l’Inghilterra è sempre prima a quota 83,41 punti, mentre la Spagna si è avvicinata ulteriormente al primo posto tanto che, adesso, si trova a 80,33 punti. Al terzo posto si conferma la Germania (73,85 punti), al quarto troviamo l’Italia a 59,98 ed al quinto posto il Portogallo, che, adesso si è portato a 54,68 punti. Preme ricordare, in questo contesto, come gli attuali 5,30 punti di vantaggio dell’Italia sul Portogallo, siano destinati a diventare circa 3 al termine di questa stagione, dopo che verranno scartati i risultati della stagione 2007-08. Nel caso in cui Sporting e Benfica dovessero ottenere dei risultati postivi nelle gare di ritorno, potrebbero tenere vive le probabilità del già paventato, nei mesi scorsi, clamoroso sorpasso dei lusitani ai nostri danni già durante la prossima estate.

A livello di Ranking UEFA per Club, nel quale sono rimaste invariate le prime posizioni (ovvero Barcelona, Manchester United e Chelsea), va evidenziato come il Milan sia riuscito, attraverso il pareggio interno contro il Barça, a raggranellare poco più di un prezioso punto, che, comunque, non è servito per mantenere l’11° posizione, in quanto in rossoneri hanno subito il sorpasso da parte dell’Atletico Madrid. La sconfitta del Valencia ha evitato, per adesso, al Milan di trovarsi un’altra spagnola nella scia del possibile sorpasso. Proprio l’eventuale sorpasso del Valencia, attualmente ben piazzato nel campionato spagnolo, potrebbe essere altamente deleterio per i rossoneri, in quanto potrebbe sancire la fuoriuscita dalle teste di serie della prossima Champions League della squadra di Allegri. Inutile evidenziare il fatto che, per la prima volta in assoluto, l’Italia potrebbe non schierare alcuna rappresentante fra le migliori 8 squadre in Champions League (evento che potrebbe essere bypassato totalmente nel caso in cui l’Inter riuscisse a terminare al terzo posto il campionato e, successivamente, a qualificarsi ai gironi eliminatori della prossima Champions League). Problemi anche per Juventus e Napoli. I bianconeri, attualmente al 42° posto nella graduatoria continentale, devono guardarsi alle spalle perché l’AZ adesso è al 48° posto, ma a meno di 3 punti di scarto, mentre l’Atletico Bilbao, dopo avere superato il Napoli (adesso al 56° posto), continua a scalare posizioni, tanto che adesso è al 52° posto a meno di 5 punti dalla Juventus.

A livello di ranking stagionale per Nazioni, l’Italia è stata superata nuovamente dall’Olanda. La nuova graduatoria vede sempre al vertice la Spagna (vera mattatrice di questa stagione europea), seguita da Inghilterra, Germania, Olanda ed Italia. Nella graduatoria stagionale per club, invece, Real Madrid e Barcelona si confermano al comando, seguite da Bayern, Chelsea e Atletico Madrid. Il Milan, superato dai colchoneros, è retrocesso al settimo posto, mentre il Napoli, superato a sua volta dall’Atletico Bilbao, è scivolato all’undicesimo posto e l’Inter in 14° posizione. Cogliamo l’occasione per delineare la posizione, abbastanza, definitiva, delle altre squadre italiane che hanno preso parte alle competizioni continentali in questa stagione. L’Udinese occupa il 32° posto, la Lazio il 50°, la Roma il 73° ed il Palermo l’85°.

Chiudiamo con un’amara considerazione: nel caso in cui il Milan non riuscisse a cogliere un risultato positivo nella gara di ritorno al Camp Nou, l’attuale stagione continentale delle rappresentanti italiane si configurerebbe come la peggiore degli ultimi 4 anni.

(Roberto Vinciguerra – Radio Sportiva)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy