Champions League, clamoroso colpo del CSKA a Manchster: russi a 4 punti e pari con la Roma – CRONACA

Champions League, clamoroso colpo del CSKA a Manchster: russi a 4 punti e pari con la Roma – CRONACA

Grande vittoria in Inghilterra da parte dei russi che espugnano il campo del Manchester City e si candidano come sorpresa del girone

di finconsadmin

Il Manchester City obbligato a prendere i tre punti nel proprio stadio contro il CSKA che ha fermato gli inglesi sul proprio campo con un insperato pareggio. Pellegrini senza Kolarov, si affida a Jovetic e Aguero davanti, con Tourè e Fernandinho in mezzo al campo. Slutski risponde con il tandem Musa-Doumbia in attacco più Dzagoev e Natcho a dare fantasia in mezzo al campo.

Inizio shock per i Citizens. Al primo affondo infatti passano i russi: Natcho se ne va sulla fasciae si conquista un bel calcio di punizione sulla destra, sul lato corto dell’area di rigore. Sul pallone va lo stesso Natcho e Doumbia di testa in anticipo sul secondo palo, batte Hart che non può nulla. Al ‘7 punizione dal limite per il City, che prova a reagire. Yaya Tourè si prende la responsabilità e con un calcio piazzato magistrale batte l’estremo difensore del CSKA, Akinfeev. Dopo una partenza incredibile di entrambe le squadre, il ritmo della gara si abbassa un po’, con il CSKA però sempre pericoloso in contropiede. Grande palla in profondità per Doumbia che salta un avversario e calcia d’un soffio a lato alla destra di Hart. Al ’22 rispondono i padroni di casa. Respinta corta della difesa ospite e percussione di Aguero che impegna in una bella parata Akinfeev.Passano dieci minuti e la squadra di Pellegrini sfiora nuovamente il vantaggio. Calcio d’angolo da sinistra, pallone che rimane lì e Aguero in scivolata da dentro l’area piccola centra in pieno il portiere russo. Al ’35, invece passa a sorpresa il CSKA. Clichy sbaglia clamorosamente il rinvio, Natcho sulla trequarti lo raccoglie e manda subito Doumbia. L’attaccante africano entra nei 16 metri e questa volta non sbaglia, siglando la sua doppietta personale. Termina, senza recupero, un primo tempo che ha visto la formazione allenata da Slutski rispondere colpo su colpo ai tentativi del City, meritando il parziale vantaggio.

 

Il secondo tempo inizia con un doppio cambio tra le fila del City: fuori Jovetic e Navas, dentro Fernandinho e Nasri. La squadra inglese prova ad alzare il baricentro ma l’undici russo si difende bene e riesce a tenere le avanzate dei Citizens. Al ’57 grande azione personale di Milner, che dalla sinistra si accentra, prova il tiro a giro e Aguero di pochissimo non intercetta a un metro da Akinfeev. Dopo cinque minuti ancora Milner, scatenato, sfiora il pareggio. Dopo un’azione confusa, il centrocampista inglese entra in area sulla destra e in spaccata prova a battere il portiere del CSKA, che però con un gran riflesso respinge. Al ’68 episodio importante nell’ambito della partita: uno-due sulla destra tra Milanov e Dzagoev. Fallo netto di Fernandinho che, già ammonito viene espulso dal direttore di gara. Sul calcio di punizione tira Lafata col mancino, mandando alto di poco. A quindici dalla fine occasionissima Manchester: Aguero, vede lo scatto di Dzeko e lancia il bosniaco a tu per tu con l’estremo difensore del CSKA. Il portiere della difesa ospite riesce però clamorosamente a salvare in uscita. All’82 Manchester City, addirittura in nove uomini. Fallo di Eremenko e reazione di Yaya Toure che con una manata atterra l’avversario. Con la doppia superiorità numerica i russi mantengono il controllo del gioco, amministrando il prezioso vantaggio e gestendo abbastanza bene il possesso palla. Dopo tre minuti di recupero, finisce la partita con il CSKA che rientra clamorosamente in gioco per il discorso qualificazione.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy