Champions League, l’Atalanta in dieci si arrende all’86’: il Real Madrid vince 1-0

Freuler espulso al 18′ per chiara occasione da gol, ma la decisione dell’arbitro è discutibile. Vince il Manchester City: 2-0 al Borussia Moenchengladbach

di Redazione, @forzaroma

In dieci dal 18′, quando l’arbitro Stieler decide di espellere Freuler per un fallo su Mendy giudicato (discutibilmente) da cartellino rosso per aver interrotto una chiara occasione da gol, l’Atalanta si arrende al minuto 86, sul tiro dalla distanza dello stesso Mendy che regala l’1-0 al Real Madrid. I nerazzurri resistono, ma in inferiorità numerica possono solo difendersi: Pessina salva su Asensio, Gollini respinge il colpo di testa ravvicinato da Casemiro, Gosens devia il tentativo di Vinicius. Nel finale, il gol-beffa del terzino francese.

Nell’altro ottavo di finale della Champions League, il Manchester City supera agevolmente il Borussia Moenchengladbach. Finisce 2-0, dopo le reti di Bernardo Silva al 28′ e Gabriel Jesus al 65′.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy