Cesena, Carbonero: “Non penso alla Roma come la mia prossima squadra”

“La Roma rimane fortissima anche se ultimamente ha avuto risultati negativi. A maggiore ragione, giocherà alla morte per difendere il suo secondo posto mentre noi faremo lo stesso per rincorrere la salvezza”

di Redazione, @forzaroma

Europa League ma non solo. La Roma, dopo l’impegno di domani in Europa League contro la Fiorentina, dovrà giocare in campionato contro il Cesena. Cesena che ha in rosa Carbonero, il cui prestito alla società romagnola proprio dal club romanista. Il colombiano ha rilasciato una intervista alla Gazzetta dello Sport. “La Roma gestisce il mio prestito col River Plate, anche se non penso alla Roma come la mia prossima squadra. Oggi voglio pensare solo a fare bene nel Cesena poi vedremo a giugno quale sarà il mio futuro. La Roma rimane fortissima anche se ultimamente ha avuto risultati negativi. A maggiore ragione, giocherà alla morte per difendere il suo secondo posto mentre noi faremo lo stesso per rincorrere la salvezza. A entrambe serve solo la vittoria. Giocare in Italia era quello che sognavo fin da ragazzino, quando mi ispiravo a Tino Asprilla. Prima di lasciare l’Argentina e il Sudamerica avevo tre campionati in testa: la Serie A, la Liga e la Premier. In Italia può succedere che un piccolo club come il Cesena pareggi a San Siro, in altri Paesi le grandi di solito vincono con punteggi molto larghi contro le squadre provinciali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy