Calcioscommesse, Trapattoni: “All'estero veniamo derisi e chiamati mafiosi”

di Redazione, @forzaroma

«Io che frequento l’estero da parecchi anni – afferma Giovanni Trapattoni ai microfoni Rai di Mattina Sport soffermandosi sulle vicende del calcioscommesse –

devo dire che lasciamo una brutta immagine del nostro calcio. Se mi aspettavo questa situazione? Da italiano la prima sensazione è che veniamo derisi all’estero, rimane il fatto che venivamo sempre additati come intrallazzoni, mafiosi e questo fa male perchè io posso dire di aver pagato lo scotto di un atteggiamento che ci coinvolge tutti». (ANSA).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy