Calcioscommesse, Conte: “Squalifica? Stiamo parlando del nulla”

di Redazione, @forzaroma

Cosi’ Antonio Conte, allenatore della Juventus, parlando del suo presunto coinvolgimento nel calcioscommesse.

Rispondo come ho fatto durante il campionato: niente di nuovo all’orizzonte. Ho letto gli articoli e non devo rispondere, perche’ mancherei di rispetto a chi sta facendo le indagini. Se e quando saro’ chiamato, avro’ il piacere di parlare e rispondere“.

Il tecnico bianconero e’ stato tirato in ballo da Filippo Carobbio, ex giocatore del Siena. “La finale di coppa Italia la mia ultima partita? In questo momento si sta parlando di niente e io al nulla non rispondo“, dice Conte rispondendo a una domanda sulle possibili conseguenze, tra cui una squalifica, delle recenti accuse che gli sono state mosse. “A titolo personale arrivo a questa finale con lo stato d’animo di sempre, quindi con grande entusiasmo, sapendo che abbiamo fatto una stagione fantastica“, prosegue alla vigilia della sfida col Napoli valida per la finale di coppa Italia. “Non ho niente da dire, ho letto degli articoli. Se e quando saro’ chiamato leggero’ e rispondero’, non e’ questo il luogo per farlo. Ho tanti nemici nel calcio? Quando una squadra torna competitiva e torna a vincere le simpatie diciamo che diminuiscono, questo e’ un dato di fatto. Sono da tanti anni nel calcio, sappiamo che c’e’ il bene e che c’e’ il male e che tante situazioni vengono pilotate. Siamo sereni, l’importante essere tornati competitivi e avere fatto qualcosa di stupendo. Vedo il replay di tre settimane fa, titoloni dei giornali e domande. Siamo in ballo e balliamo“. (Adnkronos)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy