Calcioscommesse, Abete: “Le sensazioni producono danni”

di finconsadmin

«I condizionali non mi sono mai troppo piaciuti, l’italiano lo conosciamo tutti e con i ‘ci sarebbe e sensazionè si determinano solo danni». Così il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete

, dice non essere d’accordo con «il gioco al massacro» che si sta determinando con lo scandalo del calcioscommesse. «Si sentono tante cose e altrettante smentite – ha detto Abete – bisogna operare con grande prudenza. La Procura di Cremona ha fatto gli accertamenti per mesi e individuato 18 partite che hanno portato a 16 arresti e 28 indagati: più di questo non c’è. Il gioco al massacro non è di alcuna utilità non solo per il calcio ma per l’intera società. Ho grande fiducia nella magistratura e al momento ci atteniamo alle determinazioni fatte».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy