Calcio: Brasile, governo blocca esodo talenti verdeoro

di Redazione, @forzaroma

Il Brasile vuole bloccare il business dei club europei, che puntano sui giovani talenti del calcio verdeoro. Il ministro brasiliano dello sport, Aldo Rebelo, ha annunciato che il governo intende adottare «misure severe»

per impedire che i giocatori possano lasciare il paese dopo essere stati reclutati dai club europei. «Le squadre europee -ha dichiarato Rebelo- adottano una politica totalmente colonialista nei confronti dei latino-americani e africani». Secondo il ministro, la soluzione per i club europei potrebbe essere quella di creare scuole calcio locali per i bambini e i giovani talenti e, solo in seguito, attirarli nei loro paesi. Rebelo, infine, ha affermato che i limiti d’età stabiliti dalla Fifa per impedire il trasferimento dei bambini e dei giovani giocatori «non funzionano» perchè i club europei stanno cercando di «reclutare genitori di questi bambini», offrendogli posti di lavoro. (Ino/Zn/Adnkronos)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy