Bundesliga, 30/a giornata: Bayern campione di Germania. Secondo “Meisterschale” per Guardiola

Bundesliga, 30/a giornata: Bayern campione di Germania. Secondo “Meisterschale” per Guardiola

Decisiva per il titolo dei bavaresi, la sconfitta del Wolfsburg odierna contro il Borussia Monchengladbach per 1-0. Bagarre per Europa League e retrocessione.

di Piernunzio Pennisi, @ppen85

Sono bastate appena trenta giornate al Bayern Monaco per laurearsi campione di Germania, vincendo l’edizione 2014/15 della Bundesliga. I bavaresi hanno sugellato trionfando con quattro giornate di anticipo un cammino stellare che li ha visti dominare il campionato in maniera netta e sostanzialmente incontrastata. Nessun rivale ha mai realmente impensierito gli uomini di Guardiola, che non si sono scomposti neanche dopo la pesante sconfitta in casa del Wolfsburg dopo la sosta invernale. Il tecnico catalano aggiunge così il suo secondo “Meisterschale” alla sua scintillante bacheca personale, già piena di trofei nazionali e internazionali. La matematica certezza del trionfo in questa Bundesliga è arrivata grazie alla vittoria casalinga per 1-0 sull’Herta -firmata da una rete di Schweinsteiger all’80’- e al concomitante successo di misura del Moenchengladbach sul Wolfsburg. Gli uomini di Favre hanno trovato tre punti preziosissimi nella corsa al terzo posto grazie ad un gol del loro bomber Kruse nei minuti finali di una partita piuttosto avara di emozioni. Con questo risultato il Moenchengladbach è riuscito a rimettersi alle spalle il Bayer Leverkusen, che ha interrotto la propria striscia di vittorie consecutive pareggiando 1-1 sul campo del Colonia. I rossoneri si sono fatti raggiungere da un gol di Finne all’83’, dopo essere stati a lungo in vantaggio in virtù di una rete di Brandt al 60’. I giochi in zona Champions sono sostanzialmente fatti: oltre al Bayern anche Wolfsburg, Moenchengladbach e Leverkusen sono ormai sicure della partecipazione; resta da capire chi accederà direttamente al tabellone principale e chi, piazzandosi quarto, dovrà passare dai preliminari.

 

Per l’Europa League la situazione è molto più complicata: Schalke04 ed Augsburg –che al momento occupano la quinta e la sesta posizione appaiate a quota 42 – hanno drammaticamente rallentato il passo ormai da qualche turno e alle loro spalle si sono fatti sotto l’ Hoffenheim -staccato di due lunghezze – e la coppia formata da Werder e Dortmund, ora staccata di soli tre punti.  Gli uomini di Di Matteo hanno perso 2-0 a Mainz; l’Augsburg è stato sconfitto 3-2 dal fanalino di coda Amburgo, che, trascinato dai gol di Olic e Lasogga ha trovato in casa tre punti vitali per continuare a sperare nella salvezza. Tra le inseguitrici l’Hoffenheim ha preso tre punti sul campo del sempre più pericolante Hannover, il Dortmund ha vinto 2-0 il match casalingo con l’Eintracht, mentre il Werder ha pareggiato 2-2 in rimonta a Paderborn.

 

Anche la corsa per la salvezza rimane apertissima. Cinque squadre sono racchiuse in tre punti; solo due resteranno in Bundesliga, una, la terzultima, dovrà giocarsi lo spareggio con la terza classificata della seconda divisione. Lo Stoccarda è tornato fanalino di coda dopo il pareggio interno per 2-2 nello scontro diretto con il Friburgo, che al momento tira la volata per la salvezza forte del suo quintultimo posto, sebbene il vantaggio sulle rivali sia troppo esiguo per garantirgli la tranquillità.

 

Bundesliga 30/a giornata

 

Mainz-Schalke 2-0
Hannover-Hoffenheim 1-2
Colonia-B.Leverkusen 1-1
Stoccarda-Friburgo 2-2
B.Dortmund-E.Francoforte 2-0
Amburgo-Augsburg 3-2
B.Monaco-H.Berlino 1-0
Paderborn-Werder Brema 2-2
B.Moenchengladbach-Wolfsburg 0-0

 

Classifica Bundesliga

 

B.Monaco 76; Wolfsburg 61; Moenchengladbach 57; B.Leverkusen 55; Schalke e Augsburg 42; Hoffenhiem 40; B.Dortmund e W.Brema 39; Mainz 37; E.Francoforte 36; Colonia 35; H.Berlino 34; Friburgo 30; Hannover 29; Amburgo e Paderborn 28; Stoccarda 27.

 

Marcatori Bundesliga

 

Meier (E.Fracoforte) 19; Robben (B.Monaco) 17; Lewandowski (B.Monaco) 16; Aubameyang (B.Dortmund) 14; Mueller (B.Monaco), Di Santo (W.Brema) e Dost (Wolfsburg) 13.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy