Beretta: “L’emendamento sugli stadi è preoccupante”

Il presidente della Lega di Serie A interviene sull’emendamento che impone alle società di pagare gli straordinari delle forze dell’ordine.

di finconsadmin

 Ieri è stato approvato l’emendamento che prevede che le società paghino gli straordinari delle forze dell’ordine. Maurizio Beretta, presidente della Lega di Serie A, è intervenuto a Radio 24 per parlare della questione. Queste le sue parole:Il provvedimento cosi’ come e’ ci preoccupa molto, per la sua realta’ e per il precedente che rischia di costituire”.

Continua:  “Le societa’ di calcio sono contribuenti significativi come tutti gli altri e penso che non sia facile stabilire cosa e’ ordinario e cosa straordinario, perche’ dipende dai modelli organizzativi – spiega – Poi questa cosa e’ dedicata al calcio o agli eventi sportivi come e’ scritto nel testo dell’emendamento. Penso che ci siano tante cose su cui e’ necessario fare chiarezza. Spiace trovarsi questa sorpresa senza un minimo confronto e credo che questo sia un rammarico legittimo”.

Il costo degli straordinari, ogni anno, e’ di 25 milioni di euro: “Sono il fatturato di molte societa’ di calcio e bisognerebbe avere chiaro il quadro e molte di queste societa’ hanno bilanci in tensione. Con questa operazione rischiamo di scaricare oneri su realta’ anche importanti che poi sono chiamate a competere all’estero, a fare una serie di attivita’. Ricordo che tutta la sicurezza all’interno degli stadi, che sono pubblici, e’ pagata dalle societa’ direttamente con gli steward. Credo che si stia cercando di addossare un peso su alcune realta’ che gia’ ne sopportano una parte significativa. Se andiamo a guardare numeri e cose sara’ piu’ facile capire di che grandezza stiamo parlando, poi abbiamo massimo rispetto del legislatore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy