Batistuta: “Volevo farmi amputare le gambe”

“Ho fatto la pipì a letto per un mese pur avendo il bagno di dieci metri perché non avevo la forza per alzarmi”.

di finconsadmin

Gabriel Omar Batistuta a Tyc News racconta il periodo in cui indiscrezioni parlavano del dolore lancinante dell’attaccante a gambe e ginocchia: “Quando ho lasciato il calcio ho sofferto molto. Dopo due giorni non riuscivo a camminare: ho fatto la pipì a letto per un mese pur avendo il bagno di dieci metri perché non avevo la forza per alzarmi. Così andai dal dottor Avanzi e gli dissi di amputarmi le gambe. Lui disse che ero pazzo. Vedevo Pistorius e pensavoo che quella poteva essere la mia soluzione. Fortunatamente è andato tutto in un altro modo. Ho fatto un’operazione per fissare le caviglie con le viti, il dottor Avanzi mi è stato molto vicino. Il mio problema era rappresentato dalle cartilagini e dai tendini che erano consumati, non esistevano più e quindi i miei 86 kg di peso erano sorretti solo dalle ossa. Ho sentito molto dolore. La ripresa è stata lunga e faticosa ma adesso sto bene e ho pure giocato nuovamente a calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy