Arbitri, Rizzoli: “Mi auguro un salto culturale da parte del calcio italiano”

Oggi ha diretto, a Sestola, l’amichevole Sassuolo-Bologna e il pubblico gli ha tributato grandi applausi.

di finconsadmin

“Webb e’ uno dei migliori arbitri al mondo, uno come lui ha sempre bisogno di nuovi stimoli e probabilmente ha deciso di trovarli altrove”. Cosi’ Nicola Rizzoli, ai microfoni di Sky Sport 24, sul ritiro dell’arbitro inglese. Il direttore di gara bolognese che ha arbitrato la finale Mondiale Germania-Argentina, ha parlato anche del nostro calcio, un movimento che, in attesa del nuovo presidente federale, e’ da rilanciare. “Mi piacerebbe un salto culturale, il nostro e’ uno sport meraviglioso che non deve rimanere fermo, deve fare un salto di qualita’ dal punto di vista culturale e mi auguro che ci sia un impegno di tutte le componenti per riuscire a fare qualcosa di positivo”.

 

Rizzoli spera anche che arrivino meno critiche per la classe arbitrale (“non se la prendano sempre con noi”) e poi spiega come vede l’ipotesi delle interviste post-partita per gli arbitri. “Bisogna vedere se siamo pronti, parlare immediatamente dopo la partita forse non e’ la cosa giusta, e’ molto complicato riuscire a tenere i freni tirati, pero’ commentare o aprirsi un po’ di piu’ potrebbe essere la strada da percorrere”.

 

Oggi ha diretto, a Sestola, l’amichevole Sassuolo-Bologna e il pubblico gli ha tributato grandi applausi. “Una cosa particolare, inaspettata, sono di Bologna, anzi a meta’ tra Modena e Bologna, per me e’ stato un derby in casa, davanti alla mia gente, e’ stato meraviglioso e ringrazio i tifosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy