Zeman: “Domani niente turn-over. Dodò è fortissimo e lo dimostrerà. Agnelli ha ragione, ci vogliono riforme”

di Redazione, @forzaroma

Ecco la conferenza stampa di Zdenek Zeman alla vigilia di Roma-Udinese.

Si sono allenati poco in settimana per problemi fisici sia Totti che Destro, possono però giocare?
“Sono tutti e due convocati quindi sono a disposizione”

 

 

Una settimana fa ci ha detto che Dodò era al 50% oggi invece?
“Ha fatto tutta la settimana di allenamento, tranne il primo allenamento saltato per influenza, sta nettamente meglio rispetto all’altra settimana”

 

 

Dodò lo ritiene pronto per debuttare?
“E’ utilizzabile, poi bisogna vedere se per tutta la partita o parzialmente”

 

 

 

La Roma ha trovato l’equilibrio soprattutto mentale?
“Si cerca di lavorare per fare i novanta minuti sempre al meglio ma non ci riesce quasi nessuno ed anche noi ogni tanto abbiamo dei vuoti, in questo momento però stiamo bene”

 

 
Totti la sta seguendo nella sua filosofia passo passo, ma gli altri invece sono ancora indietro?
“Non riesco a capire queste valutazioni, io spero che tutta la squadra cerchi di applicarsi per imparare a giocare insieme”

 

 

Che tipo di gara si aspetta domani?
“Per me l’Udinese è una buona squadra, hanno cambiato tanto ma è una squadra sempre da rispettare per quello che è”

 

 

Pensa di tornare a far impiego di Pjanic?
“Io ho sette centrocampisti tutti titolari purtroppo ne possono giocare solo tre”

 

 

Lei ha mai pensato a Castan terzino sinistro? Fra i suoi difensori centrali chi potrebbe essere il playmaker?
“In Nazionale Castan ha giocato terzino ma non lo aveva mai fatto, ma l’ha fatto bene, io non ci ho mai pensato di spostarlo dal centro, per me è un giocatore valido tecnicamente che dovrebbe impostare da dietro più spesso rispetto ad altri”

 

 

Lei ad oggi ha delle gerarchie in attacco? Destro e Lamela chi al meglio incarna il suo ideale?
“Noi abbiamo una squadra con due giocatori per ruolo, il ruolo di esterno destro spetta ora a Lamela e penso che in caso di necessità spetta a Nico Lopez, Destro in questo momento può fare sia il centravanti che esterno sinistro, visto che né Osvaldo né Destro riescono ad esprimersi al meglio sulla fascia destra”

 

 
Un suo parere su quello che ha detto Agnelli ieri ossia che “il calcio italiano è in declino irreversibile”, secondo lei cosa bisogna fare al riguardo? Farà turnover domani visto le partite ravvicinate?
“Agnelli ha ragione, ci vogliono riforme. Niente turnover”

 

 

 

La Roma dimostra di avere una rosa qualitativamente importante, per il centrocampo usa tutti nazionali, ma per lei l’unico inamovibile è Tatchsidis come regista, questo perché? Per lei è l’unico regista in questa rosa?
“Nelle partite non gioca regista né Pjanic, né de Rossi, né Bradley”

 

 

Dodò è un ragazzo di cui si è parlato tantissimo, a lei lo ha colpito piacevolmente?
“Io l’ho visto anche prima in dvd, sicuramente mi ha impressionato per la corsa e per il piede, quello che ho visto prima ancora non l’ho visto qua ma ha tutte le caratteristiche per mettersi in mostra, ha tanta bravura e spero lo dimostrerà al più presto”

 

 
Agnelli ha anche detto “ci odiano tutti, percepisco molta ostilità”, secondo lei queste dichiarazioni potrebbero condizionare l’andamento della Juventus? Perché secondo lei queste dichiarazioni?
“Non so che dirti, non so come reagiscono gli altri”

 

 

 

Una sua prima analisi su questa prima parte di campionato, la classifica dice il vero?
“La Juventus è la squadra più continua, il Napoli ha fatto altrettanto bene idem la Lazio”
Su Cagliari-Roma lei cosa ne pensa? “Noi eravamo pronti per giocare, non si è giocato per un motivo che non è dipeso da noi”

 

 
Al netto di infortuni e squalifiche c’è un calciatore a cui non rinuncerebbe mai?
“No, noi abbiamo una rosa che ha tutti i ruoli coperti con tutti giocatori importanti”

FINE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy