Zeman: “Oggi sui gol subìti ha influito le condizioni del campo. De Rossi? Non mi ha mai chiesto di giocare centrale”

di Redazione, @forzaroma

Ecco le parole di Zeman ai microfoni di Sky,Mediaset,Roma Channel al termine di parma-Roma 3-2.

ZEMAN A SKY

Dare un giudizio tecnico è difficile, soprattutto secondo tempo complicato a giocare a calcio. Squadra c’ha creduto fino alla fine, poi però clamorosa fragilità difensivi. Errori individuali o di reparto?
“Ha influito il terreno di gioco sui tre gol. Condizioni difficili per giocare, sul primo gol Dodò ha lisciato palla e c’è partito l’avversario. L’acqua nel secondo e terzo. Squadra ha cercato di giocare, doveva calciare in alto. Qualche occasione l’abbiamo fatta. Abbiamo cominciato bene, poi dispiace che si perde. Errori? Forse per troppa sicurezza”.

 

Ci sono dei numeri che danno fotografia impietosa: -8 da Champions, 4 sconfitte su 9 partite, se lo aspettava? Roma ha mezzi per uscire da questa crisi?
“Continuo a dire che è ottima squadra, non l’abbiamo dimostrato per esempio con Bologna e Udinese, non lo abbiamo fatto per 90 minuti e abbiamo pagato. Squadra disposta a lavorare, ma con un po’ di fortuna e convinzione può far vedere di saper giocare a calcio”.
Anche oggi De Rossi ha giocato a destra, Bradley in mezzo. Ma se non ci fosse Pirlo in nazionale farei giocare De Rossi centrale. De Rossi sul serio non può giocare in mezzo?
“Mi meraviglio di voi. Da anni gioca titolare e non ha mai fatto mediano, ha giocato Pizarro, ha fatto sempre mezzala, non so da dove nasce sta cosa. Non è fuori posto, non lo ha mai fatto, quindi…Non mi ha mai chiesto di giocare lì, quando me lo dirà a me ne parleremo”.
Ci sono cose positive, quando attaccate siete sempre pericolosi. Lamela ad inizio campionato lo aveva stuzzicato, ma sta crescendo molto
“Ha bisogno di essere stuzzicato, ha numeri ma spesso li faceva senza conclusione e senza senso. Ora punta la porta, conclude, ha i mezzi e continuerà a migliorare”.
Risultati che non arrivano, determinazione che non c’è, dite di arrivare al terzo posto, mancano automatismi. C’è contraddizione in ciò che dice:
“Io come sempre non ho pazienza, voglio tutto subito. Per ottenerlo bisogna lavorare. Abbiamo fatto calci odi ottimo livello ma a sprazzi. Lavorando e concentrandoci si può fare. Io ci credo”.

 

 

 ZEMAN A MEDIASET

 E’ difficile poter valutare il livello di apprendimento della sua squadra in una partita come oggi.
“Non si è giocato a calcio oggi. Eravamo partiti bene, poi abbiamo fatto degli errori. Il secondo gol è arrivato con l’aiuto delle pozzanghere. Abbiamo provato a recuperare nel secondo tempo tirando la palla lunga. La squadra ha dimostrato di voler raggiungere il risultato ma non c’è riuscita”.
 A Roma si critica Tachtsidis ma forse è lui il miglior regista al momento della squadra.
“Nel primo tempo De Rossi è riuscito a giocare da regista, poi l’ho messo in avanti per cercare di prendere qualche palla. E’ difficile giocare certe partite”.
Avete chiesto la sospensione?
“E’ l’arbitro che deve giudicare”.
Due gol del Parma sono in fuorigioco.
“Quest’anno ci sta succedendo un po’ di tutto…”
Il suo lavoro è in discussione?
“Siamo partiti col Catania in campionato e abbiamo subìto due gol in fuorigioco. E’ chiaro che certi episodi pesano sul nostro lavoro. Fatichiamo ancora a fare il nostro calcio per 90′, tranne oggi che non è stata una partita di calcio”.
E’ ancora convinto che la squadra possa lottare per la Champions?
“Sono coerente, la squadra è buona e può giocare un ottimo calcio e mettere in difficoltà tutti. Il problema è crederci e applicarsi. Le qualità devono uscire fuori, per ora ci siamo riusciti a momenti”.

 

 

 

ZEMAN A ROMA CHANNEL

Delusione da parte dei tifosi…
Purtroppo non siamo riusciti a fare risultato anche se nel secondo tempo non era più una partita di calcio, abbiamo iniziato bene, siamo andati in vantaggio, poi sul rinvio del portiere abbiamo sbagliato l’impatto e tutti e due i gol erano in fuorigioco e non lo dico io ma chi li ha visti. Mi dispiaci che non siamo riusciti a fare gol sul triplo tiro perchè magari ci dava più voglia.

 
Avete pensato alla sospensione della partita?
La decisione aspetta all’arbitro, ha pensato che sia per noi che per l’avversario era praticabile.

 
Quali sono stati gli errori della sua squadra?
Nel primo tempo abbiamo fatto bene a parte i gol. Dovevamo gestire meglio le palle lunghe che l’avversario tirava. Dovevamo essere in 5 a coprire e non siamo stati abbastanza decisi sulle palle lunghe.

 
Quando fa il primo bilancio?
Lo faccio settimana dopo settimana, dipende a quanti punti siamo e finchè c’è tempo c’è speranza. Penso che questa squadra sa recuperare e credo sia meglio recuperare e stare al primo posto ed essere bersagliati.

 
E’ una questione di squadra più che di singoli?
Oggi è difficile valutare, abbiamo preso gol su liscio di Dodò e gli altri due non sono regolari. Anche su Dodò il terreno di gioco ha ingannato e quello è imprevedibile e l’imprevidibilità non riesco a calcolarla

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy