Zeman, Montella, Bielsa e Boas: continua il toto allenatore

di Redazione, @forzaroma

(di Giovanni Gallo) – La giornata di oggi è girata intorno ai soliti nomi, sembra che questi decidano il calciomercato giallorosso. Ogni allenatore ha i suoi pupilli che potrebbe portare con sé. Vedremo chi arriverà, la società è al lavoro.

La ricerca del nuovo allenatore della Roma sembra un romanzo, ogni giorno i protagonisti e coprotagonisti riempiono le nostre pagine. Ecco i capitoli della nostra storia:

I CAPITOLO, ZEMAN – Se dovessimo affidarci ai social network, Zeman sarebbe il prescelto dai tifosi per la panchina della Roma. Gran parte dei tifosi vorrebbe sapere il futuro del boemo e su questo argomento si è espresso lo stesso tecnico: «La prossima settimana saprete dove allenerò la prossima stagione. Io vi ripeto che a Pescara sono stato e sto benissimo. Poi se qualcuno vuole farsi del male, faccia pure».

Gianluca Caprari, giovane giallorosso in prestito al Pescara, ha fatto molto bene alla corte di Zeman e, ai microfoni di Centro Suono Sport, si è espresso sul boemo e sul suo futuro: ” Per un attaccante giocare con Zeman è il massimo…io sinceramente mi sento pronto anche per tornare a Roma, poi se il mister venisse a Roma per me sarebbe fantastico. Comunque anche restare a Pescara sarebbe molto bello.”
Il giocatore è stato riscattato per metà dalla società pescarese.
Davide Lippi, agente di Gianluca Caprari, è stato intervistato in merito a questa notizia, rimanendo vago: Il Pescara ha riscattato Caprari? Dovete parlarne con le due società, io non sono il proprietario del cartellino. Posso soltanto dire che il giocatore si è trovato bene a Pescara. Zeman a Roma? No comment”. Non tarda ad arrivare la risposta della società tramite il direttore sportivo Delli Carri, che ai microfoni di Radio Manà Manà Sport, fa chiarezza: “Su Caprari c’era già un accordo con la Roma, e abbiamo rispettato quanto pattuito a Gennaio – prosegue con Zeman -. L’unica squadra per la quale Zeman avrebbe potuto lasciare il Pescara, era la Roma. Sarei un dilettante se mi fossi spostato a Roma per parlare di Zeman anche perchè la scelta di lasciare o di restare sulla nostra panchina dipenderà solo ed esclusivamente dal mister”.

Nel corso della trasmissione ‘Te la do io Tokyo’ è intervenuta in qualità di ascoltatrice la signora Maria Sensi che ha dichiarato: “Intervengo per votare Zeman come nuovo allenatore, se non fosse possibile riportare Montella alla Roma”

II CAPITOLO, VILLAS BOAS – Carlos Gonçalves, procuratore di Villas Boas, ha parlato del futuro dell’allenatore portoghese. In questi giorni si era parlato della possibilità di tornare ad allenare in patria e in merito a queste notizie Goncalves ha detto a zerozero.pt:Non è disponibile a tornare in Portogallo. Le voci sull’Andrelecht? Una notizia completamente falsa e ridicola. Uno stop di un anno? In questo momento è una possibilità, se non troviamo un club che soddisfa le condizioni che vogliamo. Andrè vuole un club che lotti per titoli importanti, che abbia una struttura solida, una società forte che punta anche alla diffusione di valori e idee che lo affascinano. Senza queste condizioni non prenderemo alcuna decisione”

III CAPITOLO, BIELSA – Antonio Nucera, giornalista di Sky Sport, si è espresso a calciomercato.it su vari argomenti, tra cui la candidatura di Bielsa nella capitale: “Bielsa alla Roma? Potrebbe essere una soluzione, ha grande esperienza internazionale e il Bilbao dopo l’inizio non facile da Natale in poi è stato una delle rivelazioni in Spagna. Se venisse in Italia avrebbe lo stesso problemagli va dato tempo e va impostata una campagna acquisti in base al gioco molto offensivo di Bielsa con giocatori rapidi ed un centravanti bravo nel gioco aereo. Ma ripeto: per vedere i frutti del suo lavoro servirannno 3-4 mesi, è uno che alla lunga si fa capire dai suoi giocatori e rispetto a Luis Enrique è un po’ più attento alla fase difensiva. Non è un allenatore che va preso per una stagione, ma di prospettiva: da tenere almeno 2-3 campionati“.

IV CAPITOLO, MONTELLA – Il tecnico del Catania continua ad essere il più accreditato alla successione di Luis Enrique, anche se è evidente il continuo braccio di ferro con il presidente Pulvirenti. La possibilità di trasferirsi nella capitale potrebbe portare con sé degli “strascichi” di nome Almiron. Claudio Vagheggi, agente del centrocampista del Catania, ha parlato del futuro del suo assistito: Per ora non c’è niente di certo -ha affemato Vagheggi-. E’ tutto fermo. Fin quando non si sblocca la situazione di Montella, non possiamo parlare concretamente di un trasferimento di Almiron a Roma, anche perché in ogni caso ha ancora due anni di contratto con il Catania. Il discorso cambierebbe completamente se Montella diventasse l’allenatore della Roma, perché a quel punto porterebbe Sergio con lui. Ma queste rimangono solo delle chiacchiere”

PELLEGRINI RIFIUTA? – Jesús Martínez, agente dell’allenatore cileno del Málaga, Manuel Pellegrini, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “Onda Cero Málaga”, dove ha affermato che il futuro dell’allenatore è ancora a Malaga, dopo le continue voci di addio. L’agente risponde a queste voci, ecco le parole che toccano i giallorossi: La Roma? Hanno chiamato per conoscere la sua situazione, ma Pellegrini ha un contratto in vigore ed è felice di rispettarlo. Non c’è niente di cui parlare in tal senso”.

PRADE’ NUOVO DS DELLA FIORENTINA – Daniele Pradè è il nuovo direttore sportivo della Fiorentina, la società viola ha dato l’annuncio ufficiale oggi. Dal 2000 faceva parte dell’organigramma dell’AS Roma conquistando 1 Scudetto, 6 secondi posti, 2 Supercoppe Italiane e 2 Coppe Italia.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy