Zeman: “Ho in mente la formazione ideale. Sul calcioscommesse bisogna essere più decisi nelle pene”

di Redazione, @forzaroma

Ecco le parole di Zdenek Zeman in conferenza stampa oggi a Irdning

Un bilancio del ritiro austriaco?
“Dovevo fare certi lavori e siamo riusciti a farli, sono soddisfatto”.

 

Chi l’ha impressionata di più e da chi si aspettava qualcosa in più?
“Mi aspetto tanto da tutti, capisco che in questi momenti c’è chi regge meglio e chi regge peggio, mi auguro che nelle prossime due settimane si risolvano problemi che ci sono”.

 

Destro e Osvaldo?
“Destro accusa i nostri lavori, non era abituato. Penso che a 21 anni si possano fare e che tutto questo lavoro servirà. Osvaldo non ha problemi perché è una forza della natura e riesce a farli molto bene”.

 

Le interessa un giocatore più di prospettiva come Marquinhos o Uvini o vorrebbe un terzo centrale più maturo come Lovren?
“Non ho preferenze, stiamo seguendo 4-5 difensori centrali, è normale che l’esperienza ha un conto e la gioventù altri, si sceglie quello che ci può dare di più. Il terzo centrale è Romagnoli, se arriva qualcuno che possa fare il primo è meglio per noi”.

 

Soddisfatto ieri da De Rossi intermedio?
“Difficile valutare la partita di ieri perchè per me conta poco. Non era partita, perchè era stanco. Lui lo fa anche in Nazionale, dipenderà dall’avversario”

 

Alterna Lamela con Lopez., l’uruguaiano è l’alternativa ad Erik?
“Io ho due giocatori per ruolo, cerco di fare le scelte giuste, per me hanno le stesse possibilità di giocare”

 

Pjanic ieri al posto di Totti. Cambierà qualcosa per Miralem?
“Ieri andavano tutti e due dentro, con Totti invece deve essere lui ad andare dentro. Per me devono farlo solo uno e l’altro no. Pjanic è un giocatore intelligente e sa adattarsi”

 

Dopo dieci giorni di lavoro soddisfatto del cambio Destro Borini?
io si perchè Destro è più tecnico

 

Ha in mente l’undici titolare?
Più o meno sì, spero che poi gli altri siano in gardo di dimostrare di giocare. Ho due giocatori per ruolo e dipenderà da loro e dalla mia pazzia scegliere la squadra da mandare in campo

 

Quest’anno ha in rosa più giocatori rispetto a Pescara
Preferisco lavorare con rose ristrette, non c’è confusione, si capisce chi deve fare una cosa. Visto che non abbiamo le Coppe penso che la rosa sia giusta così

 

Ha visto o saputo di Juve-Napoli? Non si può avere un altro calcio senza veleni?
Non ho visto la partita. Spero che quello di ieri si ainsegnamento per non sbagliare in futuro

 

Dopo le prime sentenze di Calcioscommesse si aspetta novità alla fine?
Non capisco ancora, non ho letto le carte. Ma io penso che, per debellare, eliminare questa cosa, bisognava essere più decisi”

 

Dei ragazzi che sono tornati a Trigoria c’è qualcuno che potrà tornare utile? Tallo?
“La sua situazione è particolare, con lui avremmo 7 attaccanti e uno andrebbe sacrificato comunque bisogna valutarlo perché all’inizio stava male e quindi non l’ho ancora potuto vedere. Sette attaccanti per tre posti sono però troppi”.

 

Gli esterni devono salire entrambi o solo uno per volta?
“Dipende la situazione. Al Pescara l’anno scorso abbiamo fatto qualche gol col terzino destro che ha crossato per il terzino sinistro. Se uno parte dalla difesa per seguire l’azione vede poi concluderla. Si può fermare un centrocampista. Ci vuole comunque equilibrio”.

 

Amichevoli contro avversari di basso tono fino ad oggi…
“Io preferisco così perchè in preparazione ho bisogno di avversari che ci permettano di provare quello che studiamo in campo. Ci sono dei vantaggi per giocare insieme”

 

 Come stanno Bradley e Dodò?
“Bradley sta bene il 16 rienterà nel gruppo. Dodò, invece, deve lavorare ancora tanto”

 

Alle Olimpiadi quale atleta lo ha sorpreso?
“Io dico Phels, un vero talento che non ha mai mollato”

 

Che ne pensa sulle squalifiche degli allenatori? Uno che può allenare ma non può andare in panchina?
“Se c’è una squalifica a tempo lungo secondo me non dovrebbe allenare”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy