Zanzi: “International Champions Cup fondamentale per esportare il nome di Roma all’estero”

“È un grande onore per noi partecipare a un torneo con avversari così importanti. Queste gare poi costituiscono anche delle tappe importanti per la nostra preparazione estiva, dato che ci attende una lunga stagione tra gare di campionato e Champions League”

di Redazione, @forzaroma

Ieri nella splendida cornice del Melbourne Cricket Ground a pochi minuti dal fischio di inizio di Roma-City, seconda apparizione dei giallorossi nella ICC 2015, il CEO Italo Zanzi ha prima scambiato dei doni con Simon Pearce, non-executive Director del club inglese, per poi sottoporsi ad una sessione di Q&A predisposta dall’organizzazione del torneo. Il dirigente giallorosso si è detto entusiasta dell’accoglienza ricevuta dal club in Australia e della qualità e competitività della International Champions Cup, sottolineando quanto questa sia importante nella preparazione della AS Roma alla prossima stagione. Qui di seguito tutte le dichiarazioni rilasciate dal CEO Zanzi.

 
Come è stata l’accoglienza ricevuta a Melbourne?
“Fantastica. Noi viaggiamo sempre, tutto l’anno, in giro per il mondo, tra gare nazionali e internazionali, e posso dire che questa qui in Australia è la migliore accoglienza che abbiamo mai ricevuto sul piano dell’ospitalità e dell’organizzazione. Devo dire grazie a tutti coloro che l’hanno resa tale”.

Come è stata l’organizzazione del torneo e il livello delle gare giocate?
“È un grande onore per noi partecipare a un torneo con avversari così importanti e davanti a un pubblico così grande e festante. Queste gare poi costituiscono anche delle tappe importanti per la nostra preparazione estiva, dato che ci attende una lunga stagione tra gare di campionato e Champions League”.

 
Che ritorno ha avuto la Roma in termini di immagine e a livello tecnico dalla partecipazione al torneo?
“È stato importante e bello poter incontrare qui in Australia tanti tifosi della Roma, per noi il contatto con loro è fondamentale. La nostra partecipazione qui all’ICC è anche fondamentale per esportare il nome di Roma all’estero e fare vedere chi siamo, come squadra e come città”.

 
Che stagione sarà per la Roma?
“Non facciamo previsioni. Noi diciamo sempre, rispettiamo tutti ma non abbiamo paura di nessuno. Giocare qui, ripeto, è un buon punto di partenza per la nostra stagione: abbiamo infatti davanti a noi una lunga stagione con un campionato e una Champions League molto impegnative da affrontare, sotto tutti i punti di vista”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy