Zaniolo: “Il talento non è tutto, servono anche testa e lavoro. Devo tenere i piedi per terra”

Zaniolo: “Il talento non è tutto, servono anche testa e lavoro. Devo tenere i piedi per terra”

Breve dichiarazione del giovane talento della Roma rilasciata lo scorso novembre quando è stato premiato come miglior centrocampista italiano classe 1999

di Redazione, @forzaroma

Nicolò Zaniolo continua a stupire tutti gli addetti ai lavori. Le ottime prestazioni con la maglia della Roma lo hanno portato alla ribalta, ecco perché la terza puntata di ‘La Giovane Italia‘ gli ha dedicato un profilo nella sua terza puntata. All’interno anche una breve intervista al numero 22 giallorosso, registrata lo scorso novembre quando Nicolò è stato premiato come miglior centrocampista italiano classe 1999 dei talenti per il futuro. Ecco le sue dichiarazioni:

Spero di essere un buon rappresentate di questa generazione. Sono molto orgoglioso di aver ricevuto questo premio, spero di meritarmelo e speriamo di continuare così. Devo essere bravo a tenere i piedi per terra e continuare così. Ormai, arrivato a questi livelli qui, ci si aspetta tanto da tutti. Il talento non è tutto. Sicuramente è una gran parte, ma poi serve anche la testa e l’allenamento. Mancini? Sta ripartendo sulla strada giusta“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy