Yoga, corsa e piscina: così i personal trainer dei calciatori aiutano la Roma

Yoga, corsa e piscina: così i personal trainer dei calciatori aiutano la Roma

Non solo Nuno Romano e Fanchini: c’è un esercito di aiutanti amici dei giocatori che stanno passando con loro la quarantena

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Forse quello più particolare è quello di Diego Perotti, che ha iniziato qualche seduta di yoga per allentare la tensione da mancanza di calcio “vero”. Ma sono tantissimi gli allenamenti organizzati dai personal trainer di fiducia dei calciatori che vengono affiancati al programma aggiornato e controllato ogni giorno dagli uomini di Fonseca. Tra sedute più intense e momenti di relax gli staff personali seguono passo passo l’evolversi della condizione fisica dei romanisti, a volte anche vivendo in casa con loro.

ESERCITO DI PT – È il caso di Juliano Armando, amico oltre che allenatore di Kluivert: i due ormai trascorrono insieme la quarantena e gli allenamenti sono diventati virali grazie alla potenza social dell’olandese ma anche alle sedute super intense di chi lo segue. E Justin nella sua villa ha anche a disposizione una piscina per rendere gli allenamenti più vicini possibili a quelli abituali di Trigoria. Non è da meno Raphaël Guinguincoin, che invece si occupa Jordan Veretout: non vivono insieme l’isolamento ma le urla arrivano direttamente in videochiamata. E anche in questo caso il lavoro atletico è militaresco: oltre agli esercizi a corpo libero e con i pesi anche tanta corsa sul tapis-roulant alternando velocità (fino a 18 km/h), tempi e pendenze. La Roma ne è a conoscenza ma a differenza dei mesi passati dove quello dei personal trainer era diventato un problema spinoso – e lo stesso Petrachi l’aveva indicato come possibile causa dei tanti problemi muscolari – ora è diventato un supporto da usare durante lo stop forzato.

GLI ALTRI – Pastore continua ad essere seguito dal suo allenatore personale di Cordoba anche a distanza. E da lontano lavora anche Fabrizio Iacorossi, con cui spesso si allenano Lorenzo Pellegrini con la moglie Veronica, sempre seguendo le linee guida dettate dalla società in questo periodo particolare. Cengiz Under invece non ha un personal trainer di fiducia a Roma ma ha il sostegno costante dell’amico e agente Serhat Balci: il turco fa sì lavoro atletico ma anche tanta tecnica individuale nella mini palestra che ha costruito in casa. E alla ripresa avrà di nuovo la concorrenza di Zaniolo, che come ha confermato Fonseca è sempre più vicino al rientro. Nicolò è quello seguito più costantemente dalla coppia di preparatori atletici Nuno Romano e Maurizio Fanchini: per lui è stato ideato un programma personalizzato pensando a un ritorno in campo in questa stagione che sembrava fantascienza fino a un mese fa. Per recuperare dall’infortunio lui non ha una villa, ma si “accontenta” dello spazioso terrazzo al Torrino dell’ex casa di Totti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy