‘Voi siete Leggenda’, Nela: “Giocarsi lo scudetto senza il pubblico è una follia”

L’ex terzino della Roma ha aggiunto: “La Roma se la gioca ancora per la vittoria dello scudetto, assolutamente”

di Redazione, @forzaroma

Sebino Nela, ex terzino della Roma, ha parlato ai microfoni di Roma TV in occasione dell’evento ‘Voi siete Leggenda’. Ecco le sue dichiarazioni:

“Gli altri? Stanno messi malissimo (ride, ndr). Partita per stare insieme al pubblico della Roma, ci divertiremo. Un evento di beneficenza, Candela con la sua Onlus aiuta quelli meno fortunati di noi, si è inventato questo evento molto tempo fa, ora lo ha realizzato per aiutare altre persone e per stare insieme. Credo sia una piccola vittoria, a vedere così la Curva credo che la gente sia tornata a occupare quel pezzo di Olimpico. Se ho parlato con Venditti? Ci siamo visti tante volte, ho sentito la sua canzone in diretta, seguivo la squadra, mi vennero a chiamare alcuni compagni, mi sembra fossimo in ritiro a Montecatini, la suonò al pianoforte e fu una bella emozione. Quando salgo in macchina e la ascolto è sempre una grande emozione”

Sebino Nela ha parlato anche ai microfoni dell’emittente radiofonica RadioRadio. Queste le sue parole:

“Questa è la nostra gente, fino a qua una gran bella emozione. Sì, anche se la data poteva essere infelice siamo venuti in tanti qui. C’è già un gran bel gruppo, e poi comunque le cose bisogna anche sentirle. Avere i tifosi allo stadio è importantissimo, il calcio è uno sport in cui non puoi giocare senza pubblico. Giocarsi la vetta o lo scudetto senza il pubblico è una follia, ci si sta lavorando. E anche da tempo. Questo è l’augurio di tutti. La Roma se la gioca ancora per la vittoria del campionato, assolutamente sì.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy