Villar: “Loro stavano in undici davanti alla porta, ma io non tiro mai e non so perché”

“Non guardo la porta, è un difetto che devo migliorare. Oggi abbiamo fatto male, qualcosa abbiamo sbagliato”

di Redazione, @forzaroma

La Roma fallisce l’occasione per portarsi a tre punti dal secondo posto. Ad analizzare il pareggio di Benevento ci ha pensato Villar. Queste le sue considerazioni a fine match:

VILLAR A ROMA TV

C’è un po’ di rammarico stasera.
Siamo tutti arrabbiati perché era una buona opportunità per avvicinarci al secondo posto. Ma ci sono partite in cui non si riesce a fare ciò che si era preparato.

Cosa?
Erano tutti e undici davanti alla porta, per noi è stato difficile perché abbiamo sbagliato l’ultima scelta e l’ultimo passaggio, io per primo. Ora testa a giovedì, poi il Milan.

In questi casi, perché non si tira dalla distanza?
Sì, è una cosa di tutta la squadra ma io per primo devo lavorare per tirare da fuori. Non lo faccio mai, non so perché neanche guardo la porta. È un difetto che devo migliorare. Non abbiamo fatto molti tiri in porta, domani e dopodomani dobbiamo lavorare, ora non possiamo fare niente.

Serviva più pazienza, velocità?
Appena finita la partita posso dire qualcosa ma non l’ho vista, domani la rivedrò. Oggi abbiamo fatto male, qualcosa abbiamo sbagliato. Domani inizieremo a lavorare per fare meglio quando una squadra si metterà davanti alla porta. Con più pazienza.

VILLAR A SKY SPORT

Un’occasione persa
Sì, siamo tutti arrabbiati. Io per primo. Oggi era un’opportunità per noi dopo i risultati di oggi per avvicinarci al Milan. Dobbiamo pensare a giovedì

Cosa è mancato?
Domani vedrò ancora la partita ma è mancata un po’ di lucidità nel muovere la palla, forse abbiamo avuto un po’ d’ansia con il passare dei minuti. Abbiamo sbagliato le ultime scelte e ci è mancata un po’ di precisione

Magari anche qualche soluzione da fuori poteva essere un’opzione
Sì, sarebbe stata una buona opzione. Ci devo lavorare perché a volte non guardo nemmeno la porta. Anche la squadra deve migliorare sotto questo aspetto. Non abbiamo tirato molto in porta e non abbiamo avuto tutte quelle occasioni che di solito creiamo

Ora va messa in campo la rabbia?
Sì, non si può mollare. Giovedì abbiamo l’opportunità dell’Europa League e poi c’è il Milan, per avvicinarci al secondo posto che vogliamo.

Rivede spesso le partite il giorno dopo?
Sì, mi piace rivederle per vedere cosa ho fatto bene e cosa male. Mio padre mi dice sempre di farlo e io ci provo quasi sempre

Stasera avete perso punti contro una piccola per la prima volta. Con il Milan potrebbe essere la volta buona per battere una big?
Potrebbe essere quello il giorno per fare una grande partita, prima però c’è l’Europa League giovedì.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy