Verre: “Devo molto a Luis Enrique. I miei idoli? Totti e Pjanic”

L’ex giallorosso parla della sua esperienza a Trigoria: “A Roma sono cresciuto, quindi quello che sono adesso lo devo a loro”

di finconsadmin

Valerio Verre è passato quest’estate al Perugia ma non dimentica l’esperienza alla Roma. Queste le sue parole rilasciata al sito della Figc: “A Luis Enrique devo molto, perché mi ha lanciato nel calcio dei grandi. Mi ha fatto esordire in quella serata che è andata male contro lo Slovan, lo devo ringraziare molto, ha sempre parlato bene di me, vuol dire che ho sempre fatto bene negli allenamenti e che ho ottenuto la sua stima. I miei idoli? Essendo romano e romanista dico Totti, ma il mio ruolo è diverso, sono un centrocampista, quindi adesso direi Pjanic. A Roma sono cresciuto, quindi quello che sono adesso lo devo a loro. Poi mi ha comprato l’Udinese, che è una grande società che lavora con i giovani e che li fa crescere. Con Stramaccioni onestamente non ho parlato, non so quanto la sua presenza abbia influito nella trattativa”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy