Vermaelen ancora a parte, lavoro extra per Totti. Stadio Roma, Berdini: “Valuteremo interesse pubblico”

A Trigoria si prepara la sfida di mercoledì contro il Crotone (arbitrerà Russo): il difensore belga continua ad allenarsi individualmente, sempre più alto il rischio forfait per la gara contro i calabresi

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Archiviata la sconfitta di ieri contro la Fiorentina, la Roma di Luciano Spalletti non ha un attimo da perdere: mercoledì sera all’Olimpico arriva il neo-promosso Crotone. Un solo imperativo: vincere per tornare subito alla vittoria e non perdere il treno di testa, ma soprattutto per ritrovare quell’entusiasmo che sembra essersi smarrito dopo la doppia sfida con il Porto.

TESTA AL CROTONE – In vista della partita di mercoledì contro i calabresi, questa mattina la Roma è tornata subito ad allenarsi a Trigoria. Seduta di scarico per chi ha giocato ieri a Firenze, esercitazioni tattiche e partitella per tutti gli altri. Ha lavorato ancora a parte Thomas Vermaelen: il fastidio all’adduttore sinistro non lo lascia in pace, sarà difficile vederlo in campo mercoledì contro il Crotone (la sfida sarà diretta dall’arbitro Russo). Domani, dopo la consueta conferenza pre-gara di Spalletti (ore 14), tutti nuovamente in campo alle 17 per la seduta di rifinitura.

SUPERTOTTI – Dopo l’allenamento di questa mattina con i compagni, Francesco Totti non si è fermato lì: per il capitano piccola seduta extra di tiri in porta sotto gli occhi di Luciano Spalletti. Tanti lo davano per finito, eppure il numero 10 continua ad essere l’ultima spiaggia per il tecnico toscano: delle 13 volte in cui Spalletti lo ha fatto entrare in campo, in ben 9 occasioni la Roma stava pareggiando o perdendo. Ieri contro la Fiorentina non è riuscito nell’impresa di ribaltare la gara, ma tutti hanno ancora negli occhi quel Roma-Torino dello scorso aprile quando Totti entrò a meno di 5’ dalla fine e riuscì a segnare la doppietta della vittoria. Ma anche la gara contro la Samp di una settimana fa: il capitano entra sul 2-1 per i blucerchiati, consegna un assist al bacio per Dzeko e poi va sul dischetto per mettere in rete il pallone decisivo. La carta Totti funziona ancora, anche a (quasi) 40 anni.

STADIO, BERDINI: “VALUTEREMO INTERESSE PUBBLICO” – Il prossimo appuntamento per l’approvazione del progetto del nuovo stadio della Roma è per domani, martedì 20. Un passo fondamentale per poter iniziare ad affrontare tutti i passaggi che porteranno al 3 novembre, quando è fissato l’inizio della conferenza dei servizi aperta dalla Regione. Intanto l’assessore all’Urbanistica Paolo Berdini torna a dire la sua sul progetto: «Abbiamo inviato alla Regione Lazio, alla scadenza prevista, la documentazione e una relazione con l’analisi tecnica delle criticità del progetto. La Regione ha aperto la conferenza dei servizi, quindi valuteremo in quella sede, con la Regione, se il progetto è ancora così importate dal punto di vista dell’interesse pubblico. Lo dico perché uno dei pareri che balza agli occhi di tutti è quello del dipartimento Mobilità che dice che non è possibile fare la biforcazione della linea B anche perché sarebbe un aggravio per i cittadini che ogni mattina vanno all’Eur a lavorare e che si ritroverebbero dall’avere un treno ogni tre minuti ad uno ogni otto».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy