Verdone: “Il calcio corrotto e senza passione. Una cosa molto triste”

di Redazione, @forzaroma

Quello che sta succedendo nel calcio italiano «è una cosa molto triste». Lo ha affermato Carlo Verdone

rispondendo a una domanda dei giornalisti a margine della presentazione della Cenerentola, lo spettacolo di cui cura la regia a Torino, che andrà in onda su Rai 1 e in mondo visione il 3 e il 4 giugno.

Il regista allarga poi il discorso: «il mondo occidentale – ha detto – ormai è assolutamente corrotto e non sta offrendo nulla se non centri commerciali». Per Verdone a farla da padrone è la sfera economica «non c’è una parte spirituale – ha sottolineato – non ci sono slanci, nè passione. C’è solo un arricchimento o del Paese o spesso, purtroppo, solo personale». Però «tutti noi – ha aggiunto Verdone – coltiviamo la speranza che le nuove generazioni politiche abbiano la tenacia e la voglia di cambiare le cose una volta per tutte perchè non se ne può piu» di questo medioevo senza orizzonti e senza prospettive»

 

FONTE adnkronos

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy